Lecce- Il Tar accoglie il ricorso del centrodestra, Salvemini senza maggioranza

11 Ottobre, 2017, 21:51 | Autore: Menodora Allio
  • Lecce Tar ribalta il voto e reintegra consiglieri di centrodestra sindaco in minoranza

Una battaglia che va avanti da mesi e che certamente è soltanto al primo round.

Il Tar accoglie il ricorso del centrodestra e annulla contestualmente il verbale di proclamazione degli eletti che aveva ufficializzato l'assegnazione del premio di maggioranza al centrosinistra del sindaco Carlo Salvemini.

Adesso ci sono venti giorni per presentare appello al Consiglio di Stato in attesa della discussione di merito che dovrebbe chiarire una volta per tutte la questione.

Il dispositivo del collegio presieduto da Antonio Pasca, presidente del Tar, con Patrizia Moro (consigliere) e Roberto Michele Palmieri (primo referendario) è stato reso noto intorno alle 18.30 ma le motivazioni della sentenza arriveranno probabilmente domani. "Siamo certi di aver consegnato a Carlo Salvemini una Lecce decisamente migliore di quella che avevamo ricevuto e sarà inevitabilmente nostra premura far sì che questa crescita possa continuare".

La questione è delicata, e promette di diventare giurisprudenza per eventuali casi analoghi. Per i resistenti, invece, per ottenere il divisore bisogna tener conto anche delle preferenze ottenute dai due sfidanti in caso di ballottaggio.

In pratica il centrodestra complessivamente al primo turno ha ottenuto 26.715 preferenze, pari al 52,11%.

Quest'ultimo si ritrova ora nella paradossale situazione di dover governare senza la maggioranza in Consiglio comunale, considerato che il Tar ha corretto il risultato elettorale e assegnato 17 seggi al centrodestra 13 al centrosinistra e uno al Movimento Cinque Stelle.