Casa » Sport

Nazionale, Ventura: "Contento per i ragazzi. Fiducioso? Lo ero anche prima"

11 Ottobre, 2017, 07:42 | Autore: Ave Pintor
  • Ventura alle radici della delusione 'Quei passaggi a Buffon...'

E dire che l'Italia non è da mondiale non contribuisce a (ri) creare quella mentalità vincente smarritasi dopo l'addio di Conte. Ma soprattutto perché gli suggerisca giusti consigli. Eppure in realtà il ct si definisce "assolutamente sereno". Non c'è assolutamente spaccatura fra gruppo e allenatore.

Quindi non siamo ancora in Russia e nel mese che manca agli incontri il signor Ventura farà bene a portare un cero a Sant'Antonio, quello vero da Padova, perché gli dia una mano a riavere De Rossi e Verratti. Accade anche nei grandi club, quando si passano certi momenti si cerca di affrontarli con il gruppo, affinché si torni sulla via maestra e ciò sia foriero di risultati di nuovo importanti. Ebbene, l'estremo difensore bianconero ha parlato ancora stasera per dire la sua e mettere un punto su queste voci incontrollate. In serie A si è accontentato di uno 0-0 senza emozioni con il Genoa che ha permesso a entrambi di salvarsi con qualche giornata di anticipo, due anni dopo si è ritirato dalla corsa all'Europa League, perché, parole di Ventura: "il gol di Eto'o (nel pomeriggio in Empoli-Sampdoria 1-1, ndr) ci ha demoralizzato". Abbiamo concesso dei tiri da fuori a causa di alcune banalità ma sono contento per i ragazzi.

Quella contro l'Albania è una partita che vale: dovremo dare una risposta importante e garantirci un play-off da protagonisti.

Chi sarà il prossimo avversario dell'Italia? Ora siamo qui in Albania per la prima volta, è un fatto storico, vorremmo fosse una festa, una bella partita, ma abbiamo bisogno di punti per la prima fascia. Tutto questo, inoltre, si è verificato alla luce del sole. Ma mentre parte del popolo granata storceva il naso nel vedere il tecnico genovese sulla panchina della squadra, gran parte dei tifosi italiani non del Toro lo celebravano come "maestro di calcio". Le seconde sono Irlanda del Nord, Repubblica d'Irlanda, Svezia, Grecia: tutte formazioni superiori a Macedonia, Israele, Albania che abbiamo incontrato nei gironi di qualificazione. "Questo credo sia la cosa più importante".