Casa » Sport

Roma-Napoli, Pellegrini recupera: "Col Napoli ci sarò". Strootman in panchina

12 Ottobre, 2017, 18:38 | Autore: Ave Pintor
  • Roma, Strootman si allena ancora a parte: tornati a pieno regime Pellegrini e Schick

Primo gol in A in Samp-Sassuolo contro Montella, il tuo allenatore dei Giovanissimi. Il primo gol mi piacerebbe farlo all " Olimpico' ma non ci penso: quando arriva, arriva". Il centrocampista giallorosso ha ripercorso le tappe più importanti della sua ancor breve carriera, guardando poi agli obiettivi futuri, con la Roma e la maglia azzurra: "Qui, in questi campi, ci sono cresciuto e continuo a crescerci". Siamo una squadra, mi sento di dire un bel gruppo in cui si può continuare a lavorare e crescere. Il centrocampista azzurro, a Sky, riconosce perfettamente l'importanza della sfida che sabato sera attende la Roma: "Sarà uno scontro diretto e noi scenderemo in campo con delle certezze precise. Dobbiamo continuare così per vincere contro il Napoli e per affrontare la partita di Champions contro il Chelsea". In gruppo Lorenzo Pellegrini. In quel periodo salivo spesso dalla Primavera e mi ricordo che la rifinitura prima della partita andò molto bene.

Abbiamo lavorato molto bene, da oggi sono rientrato a disposizione del mister. Trovare il posto in squadra non era facile, perché a metà campo i giallorossi hanno tre campioni, ma Pellegrini si è fatto trovare pronto e ha giocato sempre. Dispiaciuto per aver saltato la Nazionale, ma non era possibile farcela. Meglio di sentirsi a casa propria non c'è nulla.

Il mister è stato importantissimo e mi ha aiutato molto a farmi capire questo tipo di mentalità, questo modo di ragionare, cercando di farmi capire che non bisogna mai accontentarsi. Le misure di sicurezza però sono importanti: più di 600 steward, oltre mille agenti, controlli fin dai caselli autostradali e nelle stazioni, percorsi diversi per arrivare allo stadio e aree di sosta dedicate solo ai sostenitori del Napoli. Lui e tutto lo staff sono davvero importanti. Poi mi è sempre piaciuto Ronalindho.

DE ROSSI MIO PUNTO DI RIFERIMENTO, MI RIEMPIE DI CONSIGLI - Il suo giocatore di riferimento è Daniele De Rossi. E poi mi piaceva tanto Ronaldinho, perché trasmetteva gioia quando lo vedevi giocare.

Con Daniele ci capita spesso di parlare. Sì, a volte mi dice che sono troppo frettoloso nel cercare la palla giusta per mandare i compagni in porta.

Quella di novembre sarà una partita importantissima, andare ai mondiali è da sempre il nostro obiettivo. Aspettiamo i sorteggi, saremo tutti davanti alla TV.

De Rossi, Florenzi e Pellegrini al Mondiale? Sarebbe stupendo se riuscissimo ad esserci.