Prefetto Siracusa sospende sindaco di Priolo, che si era già dimesso

16 Ottobre, 2017, 19:00 | Autore: Nazario Acquaviva
  • Arrestato sindaco di Priolo candidato alle Regionali in Sicilia

Gli agenti di polizia di Priolo hanno arrestato, con l'accusa di truffa e tentata truffa, il sindaco di Priolo e candidato alle elezioni regionali siciliane nelle liste di Forza Italia Antonello Rizza.

La vicenda di Rizza ha avuto un'ampia risonanza anche a livello nazionale sollevando una frattura all'interno di Forza Italia, con prese di posizione del commissario regionale Gianfranco Miccichè ed il candidato Nello Musumeci, ed un vespaio di critiche da parte degli avversari in corsa per la carica di presidente della Regione, Giancarlo Cancelleri, Fabrizio Micari e Claudio Fava. Nessuna condanna nei sei anni in cui è sotto inchiesta.

Per Artale e Sebastiano Carpinteri, uno dei 14 indagati nell'inchiesta, disposta la misura cautelare del sequestro preventivo, rispettivamente per 15 mila 461euro in relazione alle condotte di truffa e frode e per 86 mila 278 euro per truffa ai danni del Comune in relazione alla gestione della piscina comunale. Ed ancora un episodio di frode nelle pubbliche forniture dell'imprenditore, ed un episodio di tentata concussione, per l'assegnazione di un appalto ad un imprenditore.

"Noi siamo rispettosi della Magistratura, ma si tratta di un provvedimento cautelare che viene notificato nel mezzo di una campagna elettorale e che mi sembra tra l'altro assolutamente sproporzionato", ha commentato l'avv.

Il sindaco di Priolo è agli arresti domiciliari e ha motivatola decisione di dimettersi dalla carica di sindaco con lanecessità di svolgere la sua campagna elettorale per leregionali senza limitazioni.