Ryanair da marzo torna a crescere "Pronti a confronto con i consumatori"

19 Ottobre, 2017, 17:24 | Autore: Nazario Acquaviva
  • Secondo O'Leary Ryanair in Italia prevede una crescita del 6% nel periodo invernale

Lo ha detto il presidente dell'Enac Vito Riggio parlando delle condizioni di lavoro in Ryanair in audizione alla Commissione Trasporti della Camera, ricordando che la low cost irlandese "fa 117 milioni di passeggeri in Europa".

Nell'incontro con Enac, O'Leary ha potuto illustrare la situazione di Ryanair, offrendo rassicurazioni sul fatto che l'emergenza delle scorse settimane non sia frutto di una crisi strutturale. Non ci saranno più più cancellazioni. Ryanair, ha aggiunto, "crescerà in Italia del 6% questo inverno e ci sono nuovi piani di crescita per l'estate". O'Leary, inoltre, confermando l'importanza del mercato italiano, ha rassicurato sul fatto che non ci saranno ulteriori cancellazioni oltre quelle già annunciate e che dalla prossima stagione estiva (da fine marzo 2018) riprenderanno lo sviluppo nel nostro Paese. In particolare, è stato evidenziato come la compagnia abbia accolto positivamente le richieste che l'Enac gli ha sottoposto in termini di informazioni più trasparenti ai passeggeri, di modifiche da apportare sul proprio sito, di riscontro sugli effettivi tempi previsti dalla normativa per il rimborso agli utenti. Programmazione che permette all'amministratore delegato della compagnia di guardare al futuro con ottimismo: "Abbiamo sistemato le cose, i nostri voli stanno tornando alla normalità". "Abbiamo chiesto a tutti i consumatori di farci sapere se effettivamente questo dato, che l'azienda ci ha comunicato e che era il 95% e adesso è il 97%, è vero", ha detto Riggio, sottolineando che "d'altra parte corrisponderebbe al numero basso di ricorsi che abbiamo ricevuto".