Nove milioni di morti nel mondo

20 Ottobre, 2017, 21:35 | Autore: Rufina Vignone
  • Inquinamento nove milioni di morti ogni anno

"Oggi nel mondo l'inquinamento è la più grande causa ambientale di malattia e morte, responsabile di circa 9 milioni di morti premature" nel 2015, denuncia lo studio.

I dati riportati sono solo una parte dei risultati di un progetto biennale che ha visto coinvolti oltre 40 autori di vari paesi del mondo: Lancet Commission on Pollution & Health.

Classifica. Prendendo come base 100 mila abitanti, le morti registrate per l'inquinamento in Italia sono 93, un dato piu' alto anche di Stati Uniti, Argentina, Turchia, Brasile, Canada, Australia.

La maggior parte dei decessi dovuti all'inquinamento è dovuta a malattie non trasmissibili come patologie cardiache, ictus, cancro ai polmoni e malattie polmonari croniche ostruttive (BPCO).

Minaccia per l'umanità. "L'inquinamento è molto di più che un problema ambientale, è una minaccia profonda e pervasiva che affligge molti aspetti della salute umana e del benessere. Il nostro obiettivo è aumentare la consapevolezza globale dell'importanza dell'inquinamento e mobilitare la volontà politica necessaria per affrontarlo, fornendo le stime più approfondite disponibili". Lo studio sottolinea poi che quasi il 92% delle morti legate all'inquinamento si verifica in paesi a basso e medio reddito. I bambini sono i più colpiti e affrontano i rischi più alti, perché vittime di malattie permanenti, disabilità e decessi che possono scaturire anche da brevi esposizioni alle sostanze chimiche inquinanti in utero e nella prima infanzia.

Morti al Sud. Le vittime si concentrano soprattutto nel Sud del mondo: in India i morti all'anno sono 2,5 milioni di morti mentre in Cina sono 1,8 milioni.