Casa » Sport

Adesivi choc degli ultras della Lazio: Anna Frank per insultare i romanisti

23 Ottobre, 2017, 21:39 | Autore: Ave Pintor
  • Anna Frank con la maglia della Roma, l'accusa dei tifosi: 'Distribuita dai laziali in Curva Sud'. La risposta: 'Complotto'

Queste le imbarazzanti elementi che mettono sotto accusa i tifosi laziali alla Curva Sud dello stadio Olimpico (la Nord, quella tradizionale dei sostenitori biancocelesti è squalificata per razzismo) dopo la partita col Cagliari di domenica sera.

Dura è arrivata la replica della comunità ebraica romana. L'immagine di Anna Frank con la casacca giallorossa, infatti, è solo un triste e squallido remake di alcuni manifesti apparsi nel 2013 in alcune strade del centro di Roma.

Gli adesivi e i volantini offensivi sono stati rimossi stamane dagli addetti alle pulizie dello stadio in vista della gara di mercoledì della Roma con il Crotone. Di sicuro c'è che la Procura della Figc sta valutando i fatti e già da domani il procuratore Giuseppe Pecoraro aprirà un'inchiesta. Ora viene da pensare se ci sia la possibilità di una reazione visto che, a differenza di quanto avviene in occasione dei match della Lazio, quando la Sud rimane chiusa per mancanza di pubblico, quando gioca la Roma la Nord viene aperta e quindi a qualcuno potrebbe venire voglia di replicare e cercare a sua volta di 'colpirè i rivali.

Anche la Questura di Roma ha confermato la presenza degli adesivi antisemiti: "Adesivi nei confronti dei tifosi della Roma, non segnalati dagli steward nella giornata di ieri, sono stati trovati su una vetrata all'interno della curva sud; alcuni di questi, peraltro, raffigurano Anna Frank con la maglietta della Roma". "Questa non è una curva, questo non è calcio, questo non è sport. Fuori gli antisemiti dallo stadio", ha scritto su Twitter. Lo scrive su Twitter la presidente della Comunità ebraica di Roma, Ruth Dureghello.

La società sportiva S.S. Lazio prende le distanze dall'episodio antisemita tramite le parole del portavoce della Lazio, Arturo Diaconale: "La Lazio ha sempre condannato ogni forma di razzismo, si resta interdetti di fronte a manifestazioni di evidentemente riguardano un gruppo ristrettissimo di persone, che non coinvolgono i tifosi che si sono sempre comportati bene e in maniera regolare".