Derby, Nainggolan ko: è il momento di Pellegrini

17 Novembre, 2017, 16:10 | Autore: Menodora Allio
  • Derby, Nainggolan ko: è il momento di Pellegrini

"Qualche problemino c'è, ma stanno tutti abbastanza bene". Ma si sta allenando eh, a volte ha fatto qualcosa anche con il gruppo, ma senza palla. I commenti non devono necessariamente rispettare la visione editoriale de Il Sole 24 ORE ma la redazione si riserva il diritto di non pubblicare interventi che per stile, linguaggio e toni possano essere considerati non idonei allo spirito della discussione, contrari al buon gusto ed in grado di offendere la sensibilità degli altri utenti. Schick? Non sarà convocato, sta facendo un percorso graduale. "Cerco di motivarli per quello che è la Roma e loro hanno grande voglia di rifarsi". Un messaggio per chi andrà allo stadio?

GLI SPETTATORI - "Lo sport deve unire e non dividere".

Appello ai tifosi: "Mi ha colpito l'affetto che c'è stato intorno al decimo anniversario della morte di Gabriele Sandri".

L'aria di Roma comincia ad appesantirsi dal clima derby.

"Non è chiaramente una gara come le altre. Oggi come oggi siamo due squadre alla pari".

"Per aver fatto i punti che ha fatto vuol dire che mette in difficoltà le avversarie". Hanno grande capacità di andare in verticale con Immobile che ha una qualità impressionante di attaccare la profondità, lo ha fatto anche con l'Italia.

Kolarov è uno dei più attesi. "E' un campione e la sta vivendo con grande tranquillità". Ha grande personalità e forza, la affronterà nel modo giusto.

Non lamenta dolore, è in crescita da quel punto di vista. In modo da poter lavorare subito in campo senza dover aspettare ulteriormente. "Lo voglio nella condizione ottimale per entrare con me".

L'eliminazione dell'Italia inciderà sull'umore dei giocatori in campo, anche della Lazio?

Pareggiare? Non mi piace partire con una cosa del genere, non lo direi mai alla mia squadra.

Sul momento dei giallorossi: "Stiamo crescendo insieme in un certo percorso e non lo cambierò neanche in questa partita". A Londra eravamo andati per vincere, invece abbiamo pareggiato.

Quest'anno ha sempre schierato i giocatori al 100%. Il match valido per la tredicesima giornata della Serie A 2017-2018 riapre le contese in campionato dopo la pausa per le Nazionali: si preannuncia una partita intensa, calda, molto sentita per le tifoserie e che avrà un peso importante anche sulle posizioni di vertice della classifica.

NAINGGOLAN - "A differenza di altri calciatori, Radja potrebbe essere importante anche all'80%". Vorrei farlo giocare, ma le risposte giuste arriveranno tra oggi e domani mattina.

Bruno Conti ha detto che lei ha riportato la romanità che mancava.

Cosa farebbe per vincere il derby?

"Fisicamente nulla, non riesco più". Promesse particolari non ne faccio però.

Si fa spesso il parallelo tra lei e Inzaghi, visti i tanti elementi in comune. Abbiamo delle similitudini motivazionali e gestionali, aveva poca esperienza ma per ora ha fatto molto bene. "Sarebbe troppo facile citare Ancelotti, che ovviamente mi piace moltissimo".

"Parlare della Nazionale oggi è come sparare sulla Croce Rossa". Le situazioni vanno vissute, mi sarei anche potuto dimettere, ma sono più curioso di sentire i programmi e di ciò che proporrà Tavecchio. "Mi interessa in maniera relativa ho altro a cui pensare". Schierare Nainggolan, magari non al top, sarebbe un segnale in controtendenza.

"No, le cose non saranno collegate".