Casa » Sport

La Lazio, ribalta la Sampdoria: 1-2

05 Dicembre, 2017, 00:59 | Autore: Ave Pintor
  • Sampdoria-Lazio le formazioni ufficiali

La vittoria però probabilmente non sarebbe arrivata senza il contributo fondamentale di Sergej Milinkovic-Savic, centrocampista serbo da cui sono passate tutte le azioni principali della partita: fra tutte le altre cose, ha segnato il gol del pareggio e fornito l'assist per il gol della vittoria di Felipe Caicedo, inventandoseli entrambi.

Per la squadra di Inzaghi sono tre punti che pesano e la fanno volare a 32 punti, ad appena sei lunghezze dalla prima posizione del Napoli. Penso che oggi si sia visto, dobbiamo continuare così e fare quello che è stato fatto oggi fino alla fine. Una bella vittoria dopo due partite non giocate benissimo.

Nell'ultimo anno e mezzo passato alla Lazio, Milinkovic-Savic è cresciuto in modo impressionante, e più passa il tempo più si conferma come uno dei più forti nel suo ruolo in Serie A e fra i migliori d'Europa della sua generazione.

Primo tempo emozionante - Le squadre sin da subito si sono affrontate a viso aperto con il primo tempo che ha avuto moltissime occasioni da una parte e dall'altra con Strakosha che ha dovuto dire di no a Praet mentre dall'altra parte è Berezynski a salvare sulla linea una conclusione di Luis Alberto. Immediata la risposta della Lazio con Parolo che, a pochi passi dalla porta, non trova la rete di testa.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Murru; Barreto, Torreira, Praet (39′ st Verre); Ramirez (32′ st Alvarez); Quagliarella (25′ st Kownacki), Zapata.

Replica Immobile, ma il tiro finisce al lato, con Strakosha in traiettoria. A disp. Puggioni, Tozzo, Andersen, Sala, Dodô, Regini, Capezzi, Djurcic, Caprari. La Lazio, più tonica, è riuscita a riprendere la gara prima con Milinkovic-Savic, lesto a spingere in rete una palla vacante (35') su punizione di Parolo, e a farla sua al 46' con Caicedo.

MARCATORI: 11′ st Zapata (S), 34′ st Milinkovic (L), 46′ st Caicedo (L). Ammoniti: Immobile per gioco scorretto.