Carige cede Npl per 1,2 miliardi

06 Dicembre, 2017, 13:21 | Autore: Nazario Acquaviva
  • Banca Carige seleziona Chenavari IM per Creditis

La transazione porterà a circa 2,2 miliardi di euro il totale delle cessioni di crediti in sofferenza realizzate da Banca Carige nel secondo semestre dell'anno, a valere sul programma di de-risking incluso nel Piano Industriale, che prevede di raggiungere un totale stock di credito deteriorato pari a circa 3,1 miliardi di euro entro il 2020.

Genova. Penultimo giorno per sottoscrivere l'aumento capitale di Banca Carige, e l'istituto di credito ha perfezionato alcuni dei passaggi che, teoricamente, avrebbero dovuto essere risolti proprio entro domani.

Carige annuncia, inoltre, di avere siglato con Credito Fondiario anche un accordo vincolante per la cessione della piattaforma di gestione dei crediti deteriorati unitamente alla sottoscrizione di un contratto di servicing pluriennale. Il corrispettivo della transazione è pari a € 31 milioni anche in questo caso con effetti migliorativi rispetto a quanto previsto nel piano industriale. L'operazione è finalizzata al miglioramento delle performance di recupero crediti in virtù della partnership industriale con Credito Fondiario, che garantirà un innalzamento degli standard qualitativi allineandoli alle best practice di mercato.

Il closing dell'operazione, previsto entro il primo semestre 2018, e' soggetto all'approvazione delle Autorita regolamentari. L'ultimo report della società di Ken Fisher spiega perché Fisher Investments Italia può offrire un servizio migliore che una Banca.

Nel contesto dell'aumento di capitale in opzione di Banca Carige, Chenavari Investment Managers ha sottoscritto un impegno di prima allocazione con Equita SIM per un importo massimo di 40 milioni di euro, subentrando all'impegno precedentemente sottoscritto da altro offerente nell'ambito del processo di asta competitiva su Creditis.

Le operazioni, visto che specificano meglio quanto riportato nella documentazione relativa all'aumento di capitale che si chiude oggi, comportano la predisposizione di un supplemento al prospetto informativo.