Casa » Sport

Mertens: "Per la qualificazione agli ottavi di Champions perdo altri 2 denti"

06 Dicembre, 2017, 18:08 | Autore: Ave Pintor
  • Mertens: 'Dopo il ko con la Juve non ho dormito. I gol? Non sono stanco, dobbiamo solo ritrovare il nostro gioco'

L'attaccante del Napoli, Dries Mertens, ha parlato ai microfoni di Premium Sport per anticipare i temi di Feyenoord-Napoli. "Ma sono sicuro che questo ragazzo avrà una grande carriera".

"È sempre difficile quando manca un giocatore così", spiega Mertens a proposito di Insigne, "ci sono però altri ragazzi pronti a prendere il suo posto". Dobbiamo solo ritrovare il nostro gioco migliore e questa è l'occasione giusta. Rinnovo Ghoulam? Sono contento perché so quanto può essere pesante aspettare per rinnovare il contratto. Sto bene a livello di condizione. "E' un giocatore fondamentale per il Napoli".

"Che domanda! È vero che dopo un po' di tempo che si vince, è più difficile digerire le sconfitte". "La scorsa settimana ho vinto un premio che mi ha dato grande soddisfazione, sia perché ho preso 500 voti dai calciatori di Serie A, il secondo è che ho letto che tu non mi avresti votato (a Peppe Iannicelli di Canale 21, ndr)". Anche nel gruppo, non eravamo abituati. "Ho dormito male in questi giorni ma ora sono carico". "Dobbiamo vincere e riprendere di nuovo la nostra strada". "Lorenzo è importante, ma tanti giocatori possono sostituirlo". Sei il nuovo leader?

Il calcio olandese è in crisi. "Sono molto contento di giocare e voglio continuare a farlo, non sono stanco".

Domani sera gli azzurri si giocheranno le ultimissime chance di qualificazione contro il Feyenoord allo stadio De Kuip. "Senza Insigne, Sarri punta tutto su Josè e Dries" scrive la rosea che analizza il calo di prestazioni dello spagnolo e del belga: "Le ultime prestazioni hanno dimostrato che la fatica di quest'avvio di stagione sta limitando, soprattutto, il tridente d'attacco in un momento delicato, dove occorre tenere testa alle antagoniste sia in campionato sia in Champions. Non mi sento leader, ce ne sono 11 in campo, ma siamo in 25 tutti insieme".