Casa » Sport

Milan, Gattuso: "Non stiamo bene fisicamente, i nuovi possono fare di più"

06 Dicembre, 2017, 21:05 | Autore: Ave Pintor
  • Milan, Gattuso psicologo punta sulla rabbia e s'appella ai tifosi

Stiamo facendo carichi importanti ma devo stare attento, si rischia di perdere giocatori per strada. "Non buttano mai via il pallone e sono organizzati". A livello fisico non stiamo benissimo, ma non dev'essere un alibi.

Queste le prime parole del mister in conferenza stampa, in primis sulla partita di domani: "Per la classifica non conta, ma a livello mentale un risultato importante ci serve come il pane".

Assenti. "Devono recuperare, ho preferito lasciarli a riposo perché abbiamo fatto un lavoro importante sia ieri sia oggi".

Atteggiamento. "Voglio una squadra che sappia soffrire, che abbia voglia". Non è un caso che il Milan corra meno di tutti in Serie A, dopo il Torino. "Diamo la possibilità a chi ha giocato poco in questi mesi, voglio vedere se i giocatori hanno voglia, quando si gioca in Europa e si indossa la maglia del Milan bisogna impegnarsi fino alla fine". Voglio vedere una squadra che sa di essere forte. La scelta è motivata così. Ritmo? Devo dire che lavoro da 8 giorni con questa squadra, chi sa di calcio sa che la preparazione fisica non si può migliorare in 8 giorni: i ragazzi stanno dando grande disponibilità, lo ripeto ancora. Qualcosa di buono abbiamo portato e stiamo facendo. "Hanno grandi individualità tecniche, sanno giocare".

PALETTA - "Domani giocherà dall'inizio, si sta allenando bene, con grande voglia ed è giusto dargli minutaggio". Abbiamo fatto due carichi importanti, siamo stati in campo un'ora, un'ora e un quarto: tutti hanno grandissima voglia. Da parte mia non c'è nessun regalo, è venuto in Primavera con me un paio di volte, domani partirà dal 1'. I giocatori che sono arrivati non stanno dando quello che dovevano dare, Kessie e Kalinic avevano un passo diverso, diamo la sensazione di non essere pimpanti e di non essere brillanti. "Questa è una squadra forte ma bisogna metterli nelle condizioni di esprimersi al massimo". "Ci tengo, non mi sembra il momento e il caso di sottovalutare nessuno, speriamo di fare una buona partita".

KALINIC - "Spero possa essersi sbloccato". Certo il pareggio per 2-2 con gol del portiere Brignoli a tempo scaduto a Benevento non è sicuramente l'iniezione di fiducia che serviva alla rosa rossonera già provata sia dagli scarsi risultati che da un gioco non in grado di far brillare i propri interpreti.