Spara a ladro, sua condanna più alta di quella del delinquente

06 Dicembre, 2017, 10:22 | Autore: Menodora Allio
  • Spara a ladro:condanna più pesante che a malvivente

I fatti risalgono al 29 gennaio 2016 in provincia di Brescia, quando un uomo italiano di 40 anni vide, dal balcone di casa sua, un ladro che con alcuni complici aveva appena fatto esplodere un bancomat, e gli sparò, ferendolo. Per tentato omicidio ha patteggiato una pena di quattro mesi più alta rispetto allo stesso delinquente. Giuseppe Chiarini, di Calcinatello (Brescia), ha infatti patteggiato una pena superiore a quella degli stessi malviventi.

Anche i complici del 20enne sono stati condannati dopo aver patteggiato. Lo riportano diversi giornali locali.

Le frasi che il "capo" ripeteva al telefono sono purtroppo diventate celebri. "L'Italia una volta era buona, adesso è buona solo per fare bancomat", diceva Pohirib a poche ore dall'esplosione di un bancomat a Offlaga, di cui ovviamente loro erano i protagonisti. "Ora rischio anche di dover risarcire quel ladro che ho ferito perché se dirà che non potrà più lavorare lo dovrò mantenere per tutta la vita".