Pornostar trovata morta, "accusata di omofobia"

07 Dicembre, 2017, 20:37 | Autore: Cleonico Iarussi
  • August Ames, la famosa pornostar si suicida: accuse di omofobia e 'vendetta social', il retroscena sulla morte è

L'attrice porno August Ames è morta. Il suo corpo è stato ritrovato nella sua casa a Camarillo, nella contea di Ventura in California. La stampa americana ipotizza che l'attrice possa aver messo fine alla sua vita soprattutto dopo le recenti accuse online di omofobia. Soltanto pochi giorni fa, la sua decisione di non voler girare una scena con attori che arrivano dal mondo dei film gay per adulti, è stata tacciata di omofobia. Secondo Madison Missina tutto sarebbe legato al 'bullismo all'interno dell'industria' dell'hard che, ha sottolineato, 'si è portato via un'altra vita'.

A commento del suo tweet "non metto in pericolo il mio corpo - avrebbe dichiarato in un successivo tweet -". Agli Oscar del porno del 2015, gli AVN Awards, era stata nominata come "Miglior nuova starlet". I parenti e gli amici non hanno dubbi che si tratti di suicidio. "Puoi chiedere il preservativo, quindi non c'è assolutamente alcun motivo per discriminare", ha commentato un attore. Sulla stessa scia un altro messaggio, che ora suona macabro: "Chiedi scusa o ingoia cianuro". "Non sono omofoba - si è affrettata a scrivere l'attrice - Ci sono tante ragazze che non girano scene simili per tutelare la loro salute. Per favore, vorremmo vivere come una questione privata questo momento difficile", ha dichiarato suo marito Kevin Moore.