Jorginho: "Non vinciamo da due gare e domani saremo molto motivati"

16 Dicembre, 2017, 15:07 | Autore: Rufina Vignone

Il centrocampista del Napoli Jorginho ha parlato a Tv Luna alla vigilia della partita contro il Torino, sottolineando come la squadra granata sia tosta da affrontare. Dobbiamo concentrarci sul lavoro e su ciò che dobbiamo fare.

Obiettivo? Credo che più che mai dobbiamo essere tutti uniti, sia qui che all'esterno di Castel Volturno: abbiamo un percorso che facciamo da tre stagioni, credo che non possiamo abbatterci per due gare non vinte. Il regista della nazionale italiana non vede l'ora che gli torni il buonumore ma, perché ciò accada, il Napoli deve battere il Torino: "Sarà sicuramente una partita difficile, loro sono in salute e hanno appena conquistato una vittoria una vittoria importante a Roma sulla Lazio. Dobbiamo andare oltre e cercare sempre di fare meglio". Sono cose che non esistono. Ci sono state delle critiche eccessive dopo le ultime gare, qui è tutto molto esagerato e ingigantito. E' una delusione quando non ci riusciamo, siamo sempre tristi quando non vinciamo e siamo i primi a tenerci tanto. "Non esisteva nessun dualismo fra noi". Con Mirko avevo un ottimo rapporto, abitavamo vicini e venivamo insieme agli allenamenti. Però ho conosciuto anche tanti che davvero sono tornati e non sono riusciti a tornare. C'era competizione, ma quella sana, che fa bene al gruppo, la competizione che fa alzare il livello dell'allenamento. E' giusto che ci sia competizione anche oggi con Diawara, perché così ci alleniamo bene entrambi. Ma io so da dove vengo, penso a tutto quello che ho fatto, quanto ho lavorato e quanto ho sofferto per arrivare fin qui. "Io non voglio perdere niente e questi elogi mi stimolano anzi per migliorare su diversi aspetti". Ero già in Italia e chiamai casa dicendo che era tutto finito, ero a Verona e non era neanche professionista, ero nel settore giovanile. A volte sembra che non siamo delusi, ma non è così! Penso a quando vivevo con solo 20 euro in tasca a settimana. Lo so che qui sarebbe incredibile, io ci penso ogni sera anche se non mi credete! Sogno di vedere palazzi colorati d'azzurro e la città in festa. Creato di più, con intensità, per quello dico che siamo sulla strada giusta.

Auguri di Natale? Gli auguro tante cose buone ai tifosi azzurri, un Natale in pace in famiglia e poi per il resto di sostenerci anche nelle difficoltà.