Padoan: "Non ho autorizzato ministri a occuparsi di Banca Etruria"

18 Dicembre, 2017, 16:25 | Autore: Nazario Acquaviva
  • ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE

"Non ho mai autorizzato nessuno perché nessuno mi ha mai chiesto l'autorizzazione". "La gestione della questione bancaria è in capo al ministro dell'Economia, che d'abitudine ne parla, nelle situazioni difficili, con il presidente del Consiglio" afferma Padoan. Secondo Travaglio, e molti altri, specie nei partiti di opposizione, il commissariamento di Banca Etruria, pur deciso formalmente dal governo, fu una semplice ratifica di un provvedimento deciso da Banca Italia e non contrastabile.

"Non c'erano alternative" alla risoluzione delle quattro banche (Etruria, Marche, CariFerrara e CariChieti), ha dichiarato il ministro nel suo intervento. Incalzato dalle domande dei parlamentari della commissione d'inchiesta sul sistema bancario, il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, risponde così a chi gli chiede se avesse autorizzato l'allora ministra delle Riforme, Maria Elena Boschi, e il ministro Graziano Delrio, a intervenire per risolvere la crisi di Banca Etruria attraverso colloqui con gli organi di vigilanza o altre banche interessate ad acquistare l'istituto toscano. E aggiunge: "Ci sono stati specifici casi in cui la Vigilanza poteva fare meglio, pur se in un contesto di fragilita' dell'economia e di cambiamento del sistema". Il processo è ancora in corso.

"Malgrado la difficoltà c'è stata una sostanziale capacita di gestione del sistema". Taluni crac bancari, compresi "quelli delle due Venete - ha ammesso in ogni caso il ministro - non sono spiegabili solo con gravità della crisi e il cambiamento del regime normativo". A chi gli chiedeva di indicare i casi in cui l'azione della vigilanza è stata insufficiente, Padoan ha risposto che "ci sono casi sotto gli occhi tutti". Padoan ha ricordato come il valore lordo complessivo dei crediti deteriorati, dopo il picco di 361 miliardi del 2015, sia ora a 287 miliardi (-25%).

"Questo rischio - ha detto Padoan - avrebbe comportato impossibilità di trovare acquirenti per le 4 banche per effetto dell'incertezza sulla tenuta giuridica dell'operazione che avrebbe disincentivato offerte".