Piazza San Pietro canta "Tanti auguri" a Papa Francesco alla fine dell'Angelus

18 Dicembre, 2017, 18:03 | Autore: Menodora Allio
  • La torta realizzata dallo street artist Maupal

Papa Francesco ha festeggiato questa mattina il suo 81esimo compleanno con i bambini, per lo più stranieri, assistiti dal dispensario Santa Marta, che si trova in Vaticano proprio accanto alla Domus S. Marta che ospita il Pontefice. A partire dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella fino agli studenti dell'Ipseoa (Istituto professionale di stato per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera) Tor Carbone di Roma, che hanno donato idealmente al Papa Francesco un pranzo preparato e servito alle persone più vulnerabili. Il suggerimento di Papa Francesco riguarda invece più specificamente la fede: "insegnate loro a parlare con Dio", esorta il Santo Padre, in modo che i bambini "imparino a pregare, a dire quello che sentono nel cuore". E la torta gliel'ha disegnata lo street artist Maupal che già per le strade di Roma aveva realizzato murales con protagonista il Pontefice. Nell'immagine impresso sul dolce Bergoglio porta sulle spalle un mondo spaccato in due, ma ricucito e tenuto insieme: rappresenta le divisioni che solo Francesco è capace di sanare. Sin dalla sua apertura, proprio nei giorni del conclave del 2013, l'officina creativa di Borgo Pio realizza le torte per le ricorrenze più importanti di Papa Francesco, che vengono servite sulla tavola di Sua Santità al termine del suo pasto con i pochi commensali invitati alla mensa della sua residenza di Casa Santa Marta.

"Conservo vivido nella memoria - scrive Mattarella - il lieto ricordo della sua visita al Quirinale del 10 giugno scorso". Di come trascorrerà questa giornata di festeggiamenti sappiamo con certezza che il Pontefice riceverà, durante l'Angelus domenicale in piazza San Pietro, gli auguri (non fateglieli mai in anticipo perché è scaramantico e dice che "portano jella") di migliaia di pellegrini arrivati da tutto il mondo. "Le rinnovo, Santità, fervidi auguri per il suo compleanno e per le prossime festività natalizie, cui unisco volentieri quelli di tutti gli italiani che guardano al suo magistero con riconoscenza e particolare stima". "Per quest'anno - racconta Francesco Ceravolo, titolare di Hedera - abbiamo scelto di armonizzare elementi di sapore quali la famosa crema del nonno Peppe, la pera abate dell'Emilia e la cannella più profumata". L'anno scorso per gli 80 anni di Bergoglio fece il giro del mondo l'immagine della torta preparata da Hedera dedicata all'accoglienza dei migranti, in particolare dei bambini di Aleppo, tema molto caro a Francesco. Ogni volta aspettiamo, trepidanti, il regalo più bello: "il 'suo' feedback sul gradimento del dolce". "L'abbraccio affettuoso di tutta Roma e che il Suo esempio di umanità e forza sia guida per tutti noi". I tre "atteggiamenti" raccomandati dal Papa sono mutuati da san Paolo, che "ci invita a preparare la venuta del Signore" con "la gioia costante, la preghiera perseverante e il continuo rendimento di grazie".