Sacripanti dopo il blitz a Pesaro: "Felice per i due punti, ma..."

19 Dicembre, 2017, 02:27 | Autore: Rufina Vignone
  • Sacripanti dopo il blitz a Pesaro:

Quella marchigiana è una squadra non profondissima ma ben allenata dall'albanese Spiro Leka, difatti anche se durante le partite ha i suoi momenti di vuoto la VL è una squadra che gioca abbastanza bene, oltre ad essere una squadra davvero grintosa e tignosa, come d'altronde deve essere una squadra che lotti per la salvezza.

"Sono contento per il risultato ma un po' meno per l'andamento della partita: abbiamo iniziato in maniera perfetta, tirando sempre sul lato opposto e chiudendo la loro difesa anticipando benissimo". Leunen è un giocatore incredibile. Non possiamo appellarci sempre alla stanchezza. Leunen è fantastico. È stata una stoppata di grande intelligenza cestistica. "Quando poi si gioca punto a punto contano molto i momenti".

LA REAZIONE DI PESARO - "Ci sono due o tre giocatori di grandissimo livello, Kuksiks, Moore, Mika giusto per fare qualche esempio. Ma anche Ceron. Bravo anche il mio collega a tenerli in partita dopo il primo quarto". Anche nel terzo quarto magari.

"Infine i complimenti agli avversari: "La vittoria di Avellino è meritata ma Pesaro è stata brava".

LA PROVA DI SCRUBB - "Faccio autocritica, forse potevo tenerlo in campo anche più di venti minuti". E' una sua caratteristica fondamentale. "Mi ha fatto piacere che dopo nove anni la gente di Pesaro si ricordi di me".