Casa » Sport

Di Francesco: "Pericolo Mandzukic e Higuain. Schick? Non so se gioca"

23 Dicembre, 2017, 10:25 | Autore: Ave Pintor
  • Kolarov

La sconfitta in Coppa Italia e la conseguente eliminazione dalla competizione non influiranno sul rendimento di domani contro la Juventus. Non si conta la quantità di corsa nel calcio, ma la qualità. Sono mancati dei risultati, questo sì, ed è colpa nostra e dell'allenatore. Siamo stati un po' ingenui e poco concreti sotto porta. Abbiamo fatto meglio con il Toro che con il Cagliari in campionato. "Ci dispiace non aver passato il turno in Coppa Italia, ma abbiamo altri due obiettivi per migliorare", ha aggiunto. La Juve parla di Dybala che deve crescere e voi mi parlate di Schick? Dal punto di vista dei risultati, l'ultimo mese è stato meno brillante dei precedenti. Ha talento anche fisico, non solo tecnico. Stesso discorso per quanto riguarda il rigorista.

Benché sulla carta la partita all'Allianz Stadium si annunci dal pronostico molto aperto, il portale di scommesse snai non esita a concedere ai bianconeri il proprio favore. In casa Roma, per Eusebio Di Francesco si tratta di una partita fondamentale e che può dire tanto, ma non tutto sul campionato giallorosso e nella quale la Roma non deve perdere la propria identità. "Dzeko ha tanta voglia di fare gol, e di mettersi a disposizione della squadra, di non vivere con angoscia questa mancanza di gol, che sono sicuro arriveranno alla fine perché ha i mezzi e le qualità per farli". I bianconeri sono in vantaggio per la prima marcatura (Prima Squadra A Segnare, Juventus a 1.57), mentre d'esordio romanista sale a 2.63. "Magari li segna tutti in una volta sola, saremmo tutti contenti". Dybala è un fuoriclasse e sarebbe facile dirlo, scelgo Mandzukic tra i più temuti. La Juventus è una grandissima società, ma per me è bellissimo ottenere qualcosa di importante nella Roma. La Juve deve essere un esempio per diventare grandi, ma sarebbe bello farlo anche qui. Da calciatore, Di Francesco ha affrontato diverse volte la Juventus fra cui anche in occasione del 2-2 al Delle Alpi nel 2001. "Questa partita è importante perché la sfida con Higuain può essere determinante per il risultato finale". "Di certo c'è una cosa, se stasera avremo un rigore tirerà chi decido io". "Da sette anni non facciamo risultato a Torino, su un campo ora ancora più difficile", ha aggiunto il tecnico giallorosso.

Nereo Bonato, ex ds del Sassuolo, ha parlato ai microfoni di TMW Radio nel corso del "Night Show": "Ho dei bellissimi ricordi di Allegri e Di Francesco, hanno fatto benissimo durante le loro esperienze al Sassuolo". Lui è un grandissimo allenatore sotto tutti i punti di vista.