Casa » Sport

Napoli, Sarri: "Juve-Roma? Meglio stare con mia mamma. Brava Samp"

23 Dicembre, 2017, 19:38 | Autore: Ave Pintor

"Penso che il primo tempo sia andato su ritmi che il nostro campionato vede molto raramente, non sembrava una partita del campionato italiano".

Siamo incappati in una gara in cui ci è successo di tutto, abbiamo preso gol da trentacinque metri, un rigore, un'espulsione contro una squadra che è arrivata al San Paolo a viso aperto, l'unica finora.

Su Mertens: "Ha fatto qualche partita sottotono ma ci stava". Sono stanco come tutti gli allenatori che devono fare otto-nove partite in un mese, che comportano un dispendio in panchina di energie nervose non indifferente.

La tua valutazione sulla sosta che arriva a metà gennaio, se può condizionare la ripresa della squadra: "Parlare di una squadra che sembra in ripresa mi sembra un po' eccessivo".

"Allan? È sempre stato un fattore dal punto di vista della quantità, ma ora sbaglia sempre meno e sta crescendo in fase di impostazione. L'importante è che giochi cosi'; le reti di conseguenza arriveranno", puntualizza Sarri. La gara di questa sera?

"Il record di Hamsik?".

Infine, su Juve-Roma: "Questa sera vedrò mia mamma dopo tanto tempo, non mi interessa la partita, davvero".

Uomo copertina di giornata Marek Hamsik, autore del gol del 3-2 con il quale ha portato gli azzurri al successo e, soprattutto, grazie al quale ha superato Maradona nella classifica dei migliori marcatori di tutti i tempi in maglia Napoli: "Quando ho segnato ho pensato che finalmente vincevamo 3-2, una vittoria importante anche perché l'Inter ha perso". Il belga trova ancora l'assist ma non riesce a tornare al gol. Il Napoli però è tornato. "Non era facile e sono felicissimo". "È quello che volevamo, siamo molto felici".