Influenza, virus molto infettivo. Tanti i modenesi ko

27 Dicembre, 2017, 17:22 | Autore: Rufina Vignone
  • Influenza il picco tra Natale e Capodanno. Tutte le fake news su virus vaccini e contagi

Mettiamoci dunque l'animo in pace e. riguardiamoci!

Sarebbe molto meglio dire che ogni organismo ha una sua reazione agli agenti infettivi, senza contare che si è già contagiosi quando il virus è in incubazione.

COME SI TRASMETTE l'influenza, come si può prevenire il contagio e la trasmissione?

Il più difficile da sradicare? Facile capire perché la notizia sia falsa: l'influenza viene provocata da un virus, contro i quali gli antibiotici sono completamente inutili. Cosa può succedere se un soggetto "a rischio" non si vaccina?

Altra fake news è "Chi si vaccina, non si ammala mai".

Influenza 2017: sintomi, rimedi e cura.

Tuttavia, l'efficacia della vaccinazione antinfluenzale è innegabile. L'utilità del vaccino è senza dubbio quella di diminuire l'incidenza, limitare gli effetti collaterali e il rischio di complicanze. E' consigliabile fino a fine dicembre, prenotandola presso il proprio medico di famiglia o il pediatra di libera scelta, a seconda dell'età di chi deve vaccinarsi.

L'influenza non va sottovalutata: è una malattia che nei paesi industrializzati rappresenta la terza causa di morte per malattie infettive. Se questa è una verità su cui c'è poco da dire, ci sono molte altre fake news che cominciano a circolare ogni anno su temi relativi a virus, vaccini e contagi. Ciò è assolutamente falso poiché non è possibile stabilire un tempo entro il quale il virus non sarà più pericoloso. Possiamo riscontrare: febbre alta ad esordio improvviso, tosse secca e stizzosa, mal di testa, stanchezza e debolezza, brividi, dolori muscolari e articolari, dolori addominali, diarrea, nausea e vomito (soprattutto nei bambini), mal di gola, naso congestionato e starnuti, perdita di appetito, difficoltà a dormire. L'influenza, in linea di massima, dura 7 giorni o poco più. Per questa ragione è fortemente raccomandato seguire alcune precauzioni generali, come: lavare regolarmente e frequentemente le mani con acqua e sapone; evitare di portare le mani non pulite a contatto con occhi, naso e bocca, coprire la bocca e il naso con un fazzoletto di carta quando si tossisce e starnutisce e gettare il fazzoletto usato nella spazzatura, aerare regolarmente le stanze dove si soggiorna.