La lista di Emma Bonino correrà da sola

02 Gennaio, 2018, 22:49 | Autore: Menodora Allio
  • La lista di Emma Bonino correrà da sola

"Ci ho lavorato un anno, a questa lista europeista".

Ad ogni modo, l'incertezza più evidente riguarda gli effetti della nuova legge elettorale: sin dalla sua approvazione, tanti osservatori fecero notare che un sistema per due terzi proporzionale e solo un terzo maggioritario, senza il voto disgiunto, rischia di non produrre maggioranze chiare. "Ma al Viminale ho sbattuto contro un muro di gomma", spiega Della Vedova. Benedetto Della Vedova racconta così, in una intervista con Repubblica, il momento di tensione col Pd a causa delle difficoltà della lista +Europa capeggiata da Emma Bonino nella raccolta delle firme in vista del 4 marzo. E non ce l'ho con Renzi, mi fido di lui. Solo il voto, del resto, dirà se la lista 'ulivista' di Riccardo Nencini e Angelo Bonelli riuscirà a frenare il flusso verso Liberi e Uguali, che punta a un risultato a due cifre. Mi continuavano a ripetere sempre la stessa cosa, fornendo un'interpretazione folle della legge. A questo punto mi arrendo. Noi diciamo che in una democrazia uno non può "fare a fidarsi" di un altro partito, ma rivendicare una soluzione di legge che crei una parità di condizioni di accesso alle elezioni. "Io di certo l'ho fatto". Non so se esistano ragioni politiche dietro a questa storia. "E' mancata la volontà politica e istituzionale" di risolvere la questione.