Borsa: +2,5% Milano dopo avvio spumeggiante di Wall Street

05 Gennaio, 2018, 11:26 | Autore: Nazario Acquaviva
  • A sostenere la Borsa americana la positiva congiuntura economica e i dati sull'occupazione migliori delle attese

Milano ha allungato il passo, tanto da vantare un progresso del 2,5%.

Nuovi massimi storici a Wall Street a conclusione della seconda seduta del 2018.

Sui mercati prevale l'ottimismo sulle prospettive di accelerazione della crescita economica a livello globale.

Tra i protagonisti del Dow Jones, Walt Disney (+3,17%), General Electric (+2,55%), Chevron (+1,46%) e Apple (+1,37%). La societa' e' in buona compagnia con i titoli della scuderia Agnelli, da Ferrari (+4,6%) a Exor (+5,8%) e anche Cnh (+3,4%).

Sul mercato delle MATERIE PRIME prosegue il trend rialzista del petrolio WTI (11 sedute positive nelle ultime 13) con i prezzi che dopo essersi confermati oltre la soglia dei 60 dollari, potrebbero nelle prossime settimane spingersi in direzione dei 65 dollari.

Le Borse mondiali continuano a volare e Milano svetta in Europa con un rialzo del 2,77% con Fca (+8%) che si prende le luci della ribalta superando quota 17 euro ai massimi da quando è scattata la fusione Fiat-Chrysler.

Tra le Blue Chips, le azioni della International Business Machines Corporation (Londra: IBM.L - notizie) (IBM) hanno guadagnato a fine giornata il 2,75% a $ 158,49 dopo che gli analisti di RBC Capital hanno rivisto al rialzo la raccomandazione sul titolo da 'Sector Perform' ad ' Outperform '. Un evento che persino il presidente statunitense Donald Trump ha celebrato con un tweet congratulandosi e preannunciando che "proseguiranno grandi tagli a regolamentazioni non necessarie".