Le presenze: giù del 50%

10 Gennaio, 2018, 23:25 | Autore: Cleonico Iarussi
  • Le presenze: giù del 50%

A fornire questi dati, peggiori persino delle più fosche aspettative, è stata oggi l'Anica, che rappresenta l'industria cinematografica italiana.

Un altro anno di calo per il cinema italiano, con un 2017 che rispetto all'anno precedente ha fatto segnare un calo del 44% dei biglietti venduti (e 89 milioni di euro di incasso mancati) rispetto al 2016.

Il 2017 è stato un anno 'orribile' per il cinema in Italia e, in particolare, per le produzioni nostrane: complessivamente, rispetto al 2016, si è registrata una diminuzione degli incassi al box office dell'11.63% e un decremento delle presenze del 12.38%. Tanto che la quota italiana al box office per incassi - del 17,64% - è la peggiore degli ultimi 4 anni.

Detto questo, il cinema italiano non gode certo di ottima salute: pure in un anno in cui non ci sono stati titoli di grande impatto in arrivo da Hollywood, il totale rispetto agli incassi globali è rimasto al 18%. I motivi? Tanti. Innanzitutto la sempre maggiore diffusione di canali televisivi e online per vedere i film; i prezzi dei biglietti e infine la scarsa qualità dei film proposti, quindi la mancanza di grossi blockbuster come accaduto nel 2016, Quo vado di Zalone che aveva incassato da solo 65,3 milioni di euro, pari al 34% degli incassi e il 31% delle presenze totali.

Film di successo che hanno determinato un buon risultato nel 2016 con una differenza percentuale evidente nel confronto con il 2017.

Il numero di persone che si è recato al cinema in Italia lo scorso anno è calato del 12,38 per cento, e gli incassi sono calati dell'11,63 per cento. L'incasso totale in sala del cinema italiano (incluse le coproduzioni) durante l'anno 2017 è stato di 103.149.979 euro (17,64% del totale box office; -46,35% rispetto al 2016) per un numero di presenze pari a 16.880.223 (18,28% del numero totale dei biglietti venduti; -44,21% rispetto al 2016).

L'Italia sbuca solo alla posizione 9 con L'Ora legale, il film con Ficarra e Picone distribuito da Medusa (10,3 milioni di incasso), seguito da Mister Felicità di Alessandro Siani (boh!), distribuito da 01 Distribution (10,2 milioni di incasso).

A seguire tre pellicole distribuite da Universal: Cattivissimo me 3 (2,8 milioni di presenze e 18 milioni di incasso); Cinquanta sfumature di nero (2,2 milioni di presenze e 14,9 milioni di incasso) e Fast & Furious 8 (2 milioni di presenze e 14,8 milioni di incasso).