Maroni non si ricandida governatore, ma annuncia "A disposizione, so governare"

10 Gennaio, 2018, 13:05 | Autore: Cleonico Iarussi
  • Nell’altro campo con il passo indietro di Maroni Renzi crede alla conquista della Lombardia. “In Lombardia e nel Lazio abbiamo due ottime candidature spero che Grasso faccia convergere il suo movimento su queste due ottime persone dice il segretari

Berlusconi ha anche osservato che, in special modo sull'occupazione giovanile, "si tratta di lavoro a termine". Lo ha affermato Silvio Berlusconi mercoledì mattina, parlando a Radio Anch'io. La Lega certamente non vuole rinunciare alla Lombardia e ha già proposto il nome di Attilio Fontana, ex sindaco di Varese, ponendo il veto su Mariastella Gelmini, esponente di Forza Italia. "Coscienti soprattutto, ed è una cosa che voglio sottolineare, che le cose che si dicono e si promettono si potranno realizzare". "Sono assolutamente soddisfatto del lavoro fatto in Regione". Fontana, questo pomeriggio, per la seconda volta, si era presentato ad Arcore per definire gli ultimi dettagli di questa rivoluzione visto il clamoroso dietro front del governatore uscente Roberto Maroni. "Ho passato dei periodi molto belli della mia vita e spero di passarne altri altrettanto belli", ha detto arrivando al Consiglio regionale, di cui è stato presidente dal 2000 al 2006, come candidato governatore per il centrodestra. "In bocca al lupo e auguri ad Attilio Fontana, il nostro candidato per la guida della Regione". La nota incandidabilità del leader di Forza Italia in virtù della legge Severino potrebbe addirittura aprire scenari ad oggi impensabili per Palazzo Chigi, che si scontrerebbero con la candidatura di Salvini. "Con Fontana il centrodestra di governo potrà garantire ai cittadini una Lombardia forte e in crescita".

Berlusconi crede molto in Fontana e sempre a 'Radio Anch'io' il presidente del partito azzurro ha spiegato che "Fontana può offrire un buon governo alla Lombardia nei prossimi anni".