Polizia ferroviaria: controlli a tappeto

10 Gennaio, 2018, 23:18 | Autore: Menodora Allio
  • Siracusa: Bilancio della Polizia Ferroviaria; controllo del territorio. Pachino- Incendio di una vettura

I servizi antiborseggio sono stati 29. In questo periodo le stazioni diventano, infatti, luogo di partenza e di arrivo per un numero di viaggiatori enormemente superiore all'ordinario, che si traduce in un supplemento di lavoro per gli operatori della Polizia Ferroviaria, già particolarmente intenso in questi ultimi anni a causa dell'emergenza terrorismo in Europa.

I servizi sono stati svolti da numerosi agenti della Polfer, cha hanno fatto ricorso anche all'uso di metal detector ed all'impiego di unità cinofile per aumentare la percezione di sicurezza da parte dei numerosi cittadini in viaggio sui treni in occasione delle festività. Tale articolato dispositivo ha consentito il recupero di oltre 1300 kg del cosiddetto "oro rosso" di provenienza illecita. Nel corso del 2017 la specialità ha rintracciato 148 persone scomparse, di cui 139 minori.

3500, inoltre, i ragazzi coinvolti nella tappa di piazza di Catania nata dalla collaborazione tra la Polizia Ferroviaria, l'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e la Federazione sportiva della Pallavolo, per sensibilizzare i giovani del movimento e pallavolistico sui temi della legalità e della sicurezza individuale nell'ambito del sistema di trasporto ferroviario.

Non sono mancati i salvataggi, sia di aspiranti suicidi che di persone colte da malore in stazione o di persone in imminente pericolo di vita.

Oltre allo svio avvenuto presso la Stazione di Firenze Castello, che ha visto l'intervento dei poliziotti della polfer nelle attività di soccorso pubblico nonché di indagine, non si registrano altri gravi incidenti in ambito ferroviario.

Nel 2017 si è inoltre concluso il processo di informatizzazione degli archivi della Specialità, con conseguente produzione ed archiviazione on line di tutta la documentazione in ingresso ed in uscita. Tra i fatti più violenti, quelli che hanno coinvolto il treno Italicus ( 4 agosto 1974, 12 morti e 48 feriti), la strage di Bologna ( 2 agosto 1980, 85 morti e 200 feriti), il treno R904 (23 dicembre 1984, 16 morti e 260 feriti).