Regionali: Leu diviso su intesa con Pd, ok possibile solo su Lazio/Adnkronos

11 Gennaio, 2018, 21:39 | Autore: Menodora Allio
  • Un frame del video in cui Zingaretti si lascia scappare la battuta razzista

L'importante è che non sia un'ammucchiata contro la destra o un accordo tra gruppi dirigenti. "Serve una proposta alternativa di sinistra rispetto a quella della destra".

Nel Pd, però, c'è molta cautela: "Vediamo che succede domani, non diamo per certo nulla", dice un big del Nazareno.

"Ci stiamo lavorando, non abbiamo bisogno di appelli, lo sappiamo anche noi che l'unità sia meglio delle divisioni, è come dire 'Viva la mamma'", aggiunge Bersani a Radio Popolare. Lo afferma Pier Luigi Bersani conversando con i cronisti in Transatlantico a chi gli chiede se alla fine si riuscirà a trovare un accordo fra Liberi e uguali e il Pd per sostenere gli stessi candidati alla corsa per la presidenza delle regioni Lazio e Lombardia. Questo è finalizzato a sostenere Nicola Zingaretti, e per aprire una discussione sul programma anche con Giorgio Gori. "Leggo appelli di diverse personalità oggi - aggiunge Fratoianni - ma gli appelli alla responsabilità non bastano, qui il punto è il giudizio di merito, il giudizio politico". Mentre il segretario di Si Nicola Fratoianni chiude la porta a qualsiasi intesa su Gori: "Io domani parteciperò all'assemblea di Leu in Lombardia per indicare il candidato di Liberi e Uguali alla regione". Ma resta ancora forte l'opposizione di Sinistra italiana e Possibile, che vorrebbero correre da soli in entrambe. Quanto al candidato nel Lazio Nicola Zingaretti "ci si confronta", comunica Fratoianni aprendo la strada alla collaborazione. Quello spirito è fondamentale per le elezioni regionali, ma lo è anche per il voto nazionale. "Per questo il confronto anche nel Lazio su questi temi deve essere vero e se serve anche ruvido, prima di arrivare ad una decisione".

"Nelle regioni - prosegue l'esponente di Sinistra Italiana - la questione vera e decisiva sono i programmi di cambiamento radicale ad esempio sulla sanità pubblica, sulla mobilità dei cittadini, la riconversione ecologica".