Casa » Sport

Roma, incredibile Pallotta: "odiavo il calcio, ora ci impazzisco"

11 Gennaio, 2018, 15:20 | Autore: Ave Pintor
  • James Pallotta

Di cui il patron aveva già accennato mesi fa ("A Roma tutti, a parte Lotito, vogliono questo stadio") e che è tornato in queste ore a rievocare.

Le parole di James Pallotta, presidente della Roma, durante un convegno a Londra: "Ci sono 3 miliardi di tifosi di calcio nel mondo". Vorrei che almeno l'1% di loro possano tifare la Roma come seconda squadra favorita. "Tutti a Roma vogliono questo stadio. Tranne forse i tifosi della Lazio, ma verranno a giocare lì una volta a stagione", ha dichiarato all'evento "Leaders in Sports - Meet Innovation". "Sarà un nuovo Colosseo, 55mila posti a sedere sempre esauriti, con il riconoscimento facciale per entrare". Abbiamo speso molto tempo su questo aspetto, nei prossimi anni le cose saranno molto diverse.

Pallotta poi, nel prosieguo dell'intervista ha confessato che il suo rapporto con il football non è mai stato idilliaco: "Fino a cinque anni fa credevo fosse un gioco disgustoso. Non riuscivo a capirlo, ora invece vado fuori di testa". Quanti di voi hanno assistito a una partita in Italia? Sapete com'è un derby tra Roma e Lazio? Nel Nord Italia non litigano molto, non è così, ma al Sud, come Napoli, Roma, i problemi di sicurezza sono davvero significativi. Un anno e mezzo fa siamo andati dalla polizia, mi sono seduto ad un tavolo ed ho chiesto: 'Perché non arrestate queste persone?'. Mi è stato aperto un fascicolo pieno di persone che avevano commesso qualcosa ma c'erano soltanto immagini sfocate. "Quindi abbiamo chiesto di portare telecamere ad alta definizione all'interno, e le abbiamo comprate noi, anche se non siamo i proprietari dello stadio, per iniziare a vedere chi è che crea problemi". L'esperienza dei tifosi determina la tecnologia utilizzata: non c'è bisogno di inserire le ultimissime novità hi-tech se non richieste.