Casa » Sport

Il Milan pensa al futuro: Mirabelli in missione per Weigl

12 Gennaio, 2018, 03:29 | Autore: Ave Pintor
  • Il Milan pensa al futuro: Mirabelli in missione per Weigl

Milan, non ci sarà il tanto atteso colpo a sorpresa in casa rossonera: probabilmente la cifra sostanziale spesa la scorsa estate per mettere a disposizione di Vincenzo Montella una rosa grosso modo competitiva ha fatto desistere i vertici della società di via Aldo Rossi, i quali sarebbero intenzionati a tenersi il gruppo di calciatori attuali, senza operare sul mercato alla ricerca di talenti sparsi per il mondo.

Franco Ordine è intervenuto ai microfoni di TMW Radio, dando il suo parere sulla situazione del Milan: "Mirabelli è convinto di aver fatto un bel lavoro in estate. I nomi sono quelli che stanno circolando, quello che ha le richieste più concrete è Gustavo Gomez dal Boca". Servirebbe un vice Kessiè? Mirabelli è felice di come sta lavorando ("lo fa più di me e ce lo diciamo anche in dialetto calabrese"). Il ds rossonero, in un'intervista a La Gazzetta dello Sport, è stato chiaro: "Le soluzioni le abbiamo già in casa". Tutti considerano l'esborso complessivo, io invece invito a scorporarlo e analizzarlo. Per il direttore sportivo del Milan, il portiere è stato felicissimo di restare in rossonero rinnovando a cifre importanti (6 milioni di euro a stagione). Non abbiamo strapagato nessuno e vi dirò di più: se, in pura teoria, domani mettessimo qualcuno dei nuovi sul mercato, andremmo a guadagnarci - aggiunge -. "Su chi scommetto? Su Andrè Silva e Calhanoglu". "Sono lo zoccolo duro del Milan e, nonostante molti di loro non stiano rendendo in base alle aspettative, a livello patrimoniale non esiste alcun flop". Poi ci si dimentica di un piccolo particolare: la nostra gestione è fatta anche di cessioni e di rinnovi. Mirabelli lancia un'idea su alcune novità che potrebbero aiutare il rilancio del nostro pallone: "Il calcio italiano si deve inventare qualcosa se vogliamo che non riaccada ciò che è appena successo con la Nazionale".