Casa » Sport

Il Torino ha esonerato Sinisa Mihajlovic

12 Gennaio, 2018, 18:37 | Autore: Ave Pintor
  • Mihajlovic esonerato dal Torino, Cairo affida la panchina a Mazzarri

Mazzarri "è una scelta importante, è un allenatore di un certo livello e ha accettato il nostro progetto, speriamo di fare qualcosa in più con lui". Nemmeno il tempo di ipotizzare chi possa subentrare al tecnico serbo, che spunta con certezza il nome di Walter Mazzarri, il quale nel primo pomeriggio si reca presso la sede del club granata, al fine di apporre la sua firma sul contratto dalla durata sino a giugno 2020, alla presenza del direttore sportivo Gianluca Petrachi. Si è da subito creato gran feeling con i suoi collaboratori: nel calcio credo che i rapporti interpersonali siano indispensabili. Dopo la pesante sconfitta nel derby di Coppa Italia - che ha eliminato i granata dalla competizione - il presidente del Torino Urbano Cairo ha ufficialmente esonerato Sinisa Mihajlovic.

Data l'abbondanza di esterni dei granata è possibile che adotti il secondo modulo anche perchè l'unica ipotetica seconda punta che ha a disposizione è Niang. Quella rossoblù è stata la prima esperienza da allenatore (in precedenza era stato vice di Mancini all'Inter). C'è l'alibi dell'infortunio di Belotti, che era stato out un mese e che ora è nuovamente ai box per un problema al ginocchio, e inoltre l'obiettivo dichiarato dell'Europa League non è poi così distante (-5 dalla Sampdoria sesta e -2 da Fiorentina, Atalanta e Udinese, appaiate al settimo posto). Questo il comunicato ufficiale del club granata: "Il Torino Football Club comunica di aver affidato al signor Walter Mazzarri l'incarico di allenatore della Prima Squadra". A questo si sommano le diverse vedute sul piano tecnico-tattico: quel gioco che in due stagioni Mihajlovic non ha saputo migliorare e l' utilizzo di determinati giocatori. Ci sono riuscito adesso, mi fa molto piacere: conoscete bene la sua carriera, cosa ha fatto come allenatore. Più positiva l'avventura a Catania, dove guida la squadra al 13/mo posto, stabilendo il record di punti degli etnei in A, battuto poi da Maran. Dove non si arriva con la grinta, serve necessariamente una spiccata qualità tattica, che nell'ormai ex tecnico granata a volte pare latitare. Fatale a Sinisa Mihajlovic il kappaò nel derby di Coppa Italia contro la Juventus. Mihajlovic li ha difesi, elogiati, esortati e minacciati, ma ha ricavato da entrambi meno di quanto si aspettasse. "Non ho visto la voglia nelle ultime partite e allora sono intervenuto". Poi in certe annate ho avuto giocatori più forti, e ho dato spazio anche più al talento.