Lombardia, Berlusconi: "Il candidato del centrodestra sarà Fontana"

12 Gennaio, 2018, 15:37 | Autore: Menodora Allio
  • Lombardia, Berlusconi:

Nel 2006, dopo lo scandalo giudiziario che costrinse il sindaco leghista Aldo Fumagalli alle dimissioni, si parlava della possibile candidatura di Maroni a sindaco di Varese, ma anche in quel caso fu Attilio Fontana a prendere il suo posto nella corsa.

"Confermo che non mi ricandiderò: è una decisione che ho preso in piena autonomia, una decisione personale, condivisa tempo fa con Salvini e Berlusconi". Il profilo giusto per succedere a Maroni, tanto che dagli alleati del Centrodestra non si sono alzate voci di protesta di alcun tipo. Dunque "se dovesse andare al governo l'Italia potrebbe finire come Spelacchio", ammetteMaroni. A proposito: le motivazioni personali hanno sicuramente pesato nella rinuncia di Maroni. "E' una decisione mia personale per la quale chiedo a tutti il rispetto". Con la politica ho una lunga storia d'amore lunga un quarto di secolo ricca di passione. Non ci sono tensioni con Matteo Salvini candidato premier.

Nella sua conferenza di addio alla candidatura in Lombardia, Roberto Maroni non trattenendo un eloquente sorriso si è dichiarato a disposizione per eventuali candidature o ruoli a livello nazionale. "Voglio che il prossimo Parlamento ratifichi l'accordo senza entrare piu' nel merito e, io sono ottimista, che si possa firmare prima".

Maroni non ha però escluso di candidarsi alle politiche il 4 marzo. Questa storia d'amore comunque rimane, perché fa parte di me. Uno bravo, che non mette mai il muso e che sa giocare anche a muso duro. Attilio Fontana è persona di buon senso: di lui, quando era sindaco di Varese, si ricordano numerosi interventi sui media, ma mai con toni accesi.

"Ringrazio il Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni con il quale ho avuto l'onore di condividere, in questi ultimi due anni, l'amministrazione della nostra terra". La scelta verrà annunciata oggi. "Non mi reputo così straordinariamente fondamentale da essere l'unico in grado di vincere" ha aggiunto. Non nego che l'election day favorisce.

Resta invece ancora un mistero la scelta del Governatore uscente di non ricandidarsi ma essendo una scelta ppersonale noi come giornale la rispettiamo.