Casa » Sport

Milan, Montolivo: "Il derby vinto può avere un peso"

12 Gennaio, 2018, 06:28 | Autore: Ave Pintor
  • Milan, Montolivo: “Non ci aspettavamo tutte queste difficoltà. Con Montella abbiamo perso tempo”

MILAN, MONTOLIVO ALLO SCOPERTO- Riccardo Montolivo, intervistato dai colleghi di "Corriere della Sera", ha fatto il punto della situazione in casa Milan, analizzando il percorso iniziale con Montella, poi quello attuale con Gattuso.

Dopo aver ringraziato la nuova proprietà che la scorsa estate ha effettuato una grande campagna acquisti e l'ex proprietario Berlusconi, per tutto ciò che ha fatto al Milan: "Dobbiamo ringraziare sia Berlusconi sia la nuova proprietà, che ha fatto grandissimi investimenti". Nessuno più di lui ha a cuore le sorti del Milan. Soprattutto nell'ultimo periodo di tempo la squadra sta trovando la propria anima e un'unità insperata a inizio stagione. Ciascuno di noi deve lavorare su se stesso, pensare: cosa posso fare io per la squadra e non cosa la squadra puo' fare per me.

"La società ha scelto i nuovi ma anche i vecchi - ha proseguito Montolivo -, selezionandoli perché facessero parte di questa squadra". Lo spogliatoio e' stato unito e sano sin da subito perche' e' composto da persone perbene.

Cutrone è stata una grande sorpresa, ma ora arriva il lavoro più difficile. Sarà una gara complicata, ma Riccardo Montolivo si augura di poter andare più lontano possibile in questa competizione: "Dal punto di vista personale è un momento positivo. Questo è stato il nostro problema, ma stiamo lavorando per uscire da questo momento". Cambio di modulo? Sono state decisioni prese per cercare un'identità che non riuscivamo a trovare.

FASCIA DI CAPITANO - "Credo che non averla abbia levato dei pregiudizi nei miei confronti". Credo che il cambio di modulo abbia portato difficoltà maggiori, anche perché avevamo svolto tutto il ritiro in un certo modo e a metà settembre ci siamo trovati a cambiare completamente. "Sono stato visto con occhi diversi". Poi sul rapporto con Bonucci, suo erede nel ruolo di capitano, ha aggiunto: "Con Leonardo il mio rapporto è ottimo, ci conosciamo da tantissimi anni, abbiamo giocato anche in nazionale insieme, quindi non ci sono stati problemi per la fascia di capitano".