Roma, Gentiloni: 'Scarsa efficienza. Governo c'è nonostante i sospetti'

12 Gennaio, 2018, 19:50 | Autore: Menodora Allio
  • Paolo Gentiloni l'attacco diretto contro Virginia Raggi

Calenda su 'declino Capitale' - "Non possiamo pensare di stare fermi sulla riva ed aspettare che passi il cadavere della Capitale" avverte il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda che, in occasione dell'incontro 'Una costituente per Roma', torna a rilanciare la necessità di andare avanti con un tavolo istituzionale per la Capitale. Un po' perché sono questioni sedimentate da tanto tempo e l'amministrazione della città, che oggi non è il massimo dell'organizzazione, farebbe fatica.

Roma, 12 gen. (askanews) - "Il governo non sta alla finestra rispetto alla crisi e alle difficoltà" che vive Roma "quali che siano gli intenti polemici, il governo non ci si è mai prestato".

Così il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha commentato i rapporti tra il governo e il Campidoglio: "Io sono a favore dell'istituzionalizzare il tavolo per Roma, ci credo ancora, ma i segnali finora non sono incoraggianti".

"Il governo - conclude - c'è, apprezza lo sforzo per dare alla città un respiro lungo e sollecita tutti ad avere per Roma l'ambizione universale che questa città merita".

"Roma non è una città che si possa governare semplicemente cercando di gestire la sequela di emergenze che si presentano giorno per giorno e settimana per settimana". "Bisogna solo implementarlo e per questo conto di rompere le scatole alla sindaca in modo costruttivo". "Il tavolo andrebbe istituzionalizzato - ha aggiunto - a patto che questa richiesta sia condivisa e che la sindaca si impegni a partecipi in prima persona investendo capitale politico". "Le risposte del sindaco sono 'Non vengo, forse mando qualcuno, non posso fare la delibera'".

"La crisi di Roma è una crisi di struttura industriale della città". E le parole del presidente del Consiglio sembrano prendere spunto proprio dall'idea del collega di partito che chiede una sorta di piano "che guardi al 2021 a prescindere da chi sarà il prossimo sindaco, che coinvolga tutte le forze politiche".

"Non si può non guardare a Roma se non con la prospettiva di lungo termine", ha sottolineato infatti Gentiloni nel corso del suo intervento, spiegando come non ci si possa limitare alla gestione delle emergenze. "Roma ha un vestito sgualcito - ha detto Giachetti -, va riorganizzata". Giachetti ha detto di non voler dare "alcuna valutazione politica sul presente", ma ha ricordato di aver cercato per un mese in vari modi di invitare la sindaca Virginia Raggi. "Calenda e Delrio hanno scoperto tardi la difficoltà di parlarci.", ha ironizzato Giachetti.