Biagio Conte e l'On Figuccia manifestano contro la povertà

13 Gennaio, 2018, 09:41 | Autore: Menodora Allio
  • Alessia Gatto e Biaggio Conte

"Appena svegliati alla Missione di Speranza e Carità non abbiamo trovato fratel Biagio. Qualche ora dopo abbiamo sentito che ha dormito per strada".

Ai volontari che lo hanno raggiunto, fratello Biagio ha spiegato di non riuscire "ancora ad accettare che ci possano essere tanti ancora che vivono queste profonde sofferenze nella loro vita dovuti principalmente all'indifferenza e che continuano a vivere e morire per strada". Ma il disagio aumenta e lui si fa ancora piu' povero tra i poveri, decidendo di trasferirsi sotto i portici del palazzo delle Poste per protestare contro la drammatica situazione dei senza tetto e dei senza lavoro a Palermo. "I fratelli e le sorelle sono al riparo nella struttura della Missione che é pienissima e i bisogni sono tanti ma molti ancora sono per strada c'è bisogno di aiuto, c'è bisogno di sostegno profondo, vero, sincero, ognuno deve fare la sua parte prima che sia troppo tardi". "Abbiamo il dovere di rispondere".

"L'appello di Biagio Conte richiama le Istituzioni alle proprie responsabilità". E' urgente aiutare chi non ha la casa, il lavoro. Anche la Cgil si e' recata questo pomeriggio a manifestargli solidarieta' a Biagio Conte, condividendo le sue preoccupazioni racchiuse in un appello da lui rivolto a tutte le citta' e alle regioni d'Italia con la richiesta di rispondere ai bisogni della gente e "ascoltare il grido disperato di chi perde il lavoro e la casa".