"Missile in arrivo, fuggite": Hawaii, scoppia il panico per un falso allarme

13 Gennaio, 2018, 21:52 | Autore: Menodora Allio
  • Minaccia missilistica alle Hawaii: falso allarme

Un crimine più che un errore perché siamo di fronte al classico gridare "al lupo, al lupo" a vuoto e che può rendere inutili questi dispositivi automatici nel caos di una minaccia autentica in uno Stato che ospita le principali basi militari Usa dell'intero oceano Pacifico. In realtà messaggio sarebbe stato fatto passare anche su alcune tv locali, con un titolo che scorreva su fondo rosso ed il suono in sottofondo di una sorta di allarme. L'impatto del missile, sulla terra o in mare, e questione di minuti. E successivamente l'Hawaii Emergency Management Agency ha confermato che non vi era alcuna minaccia. "Cercare rifugio immediato. Questa non è un'esercitazione", si leggeva nel messaggio, tutto in lettere maiuscole. "Se state guidando accostatevi al lato della strada e restateci e cercate riparo in un edificio e sdraiatevi sul pavimento". Ma nel frattempo erano trascorsi 38 minuti.

Momenti di panico nelle Hawaii, dopo che i cittadini dello Stato americano nel Pacifico hanno ricevuto sui loro cellulare l'allarme per "un imminente rischio missilistico". E di guerra di parole tra Donald Trump e Kim Jong Un.

"Un missile balistico si sta dirigendo verso l'arcipelago, mettersi immediatamente al riparo".