Viola i domiciliari, finisce in carcere

14 Gennaio, 2018, 09:34 | Autore: Menodora Allio
  • La centrale operativa del 112

I militari dell'Arma, nonostante la "stranezza" di quella segnalazione, hanno comunque voluto vederci chiaro. Dopo la perquisizione sia del detentore che dell'abitazione sono stati rinvenuti e sequestrati: un involucro cellophane contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina, un cucchiaino da caffè utilizzato per porzionare lo stupefacente, un bilancino di precisione e la somma di 825€ in contanti, la cui provenienza non era giustificata dall'uomo e che pertanto era ritenuta provento dell'attività di spaccio. L'uomo, dopo essere stato identificato, e' risultato essere sottoposto alla detenzione domiciliare.

Per quanto sopra il Rotunno veniva tratto in arresto ed associato presso la Casa Circondariale di Latina, in attesa dell'interrogatorio di garanzia che si terrà nei prossimi giorni, mentre i due acquirenti saranno segnalati all'Autorità amministrativa.

Poi, non avendo altra scelta, il detenuto ha telefonato ai carabinieri perché era sua intenzione "costituirsi" anche se ha raccontato che nei suoi piani avrebbe voluto consegnarsi ai carabinieri di Ancona, perché conosceva bene il carcere del capoluogo marchigiano dove era già stato recluso in passato.

Ieri pomeriggio invece, i Carabinieri hanno arrestato un 44enne di Bitonto in flagranza di reato.

Gli accertamenti hanno evidenziato che l'uomo risultava agli arresti domiciliari dai quali era evaso.