Banco BPM, due accordi per riassetto asset management

09 Febbraio, 2018, 04:23 | Autore: Nazario Acquaviva
  • Banco BPM, due accordi per riassetto asset management

L'operazione, approvata dai CdA di Banco BPM e di ANIMA, è soggetta alle usuali condizioni sospensive per tale tipologia di operazioni (ivi incluse le approvazioni delle autorità regolamentari). Grazie al nuovo piano i crediti dubbi si ridurranno a 13 miliardi al 2020, rispetto ai 30 miliardi di fine 2016 e al precedente obiettivo di 23 miliardi al 2019 concordato con la Bce. Il controvalore e la plusvalenza di queste operazioni ammontano a 320 milioni di euro, generando un beneficio sul CET1 di 53 punti base.

Questa mattina Banco BPM ha raggiunto un top a 3,29 euro, con un rally del 7%, mentre ora viene scambiato a 3,133 euro, con un vantaggio dell'1,89% e oltre 62 milioni di azioni trattate, già più del doppio della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a quasi 26 milioni di pezzi.

Il calo dei costi del 18,9% ha permesso al risultato della gestione operativa di salire del 58,4% a 1,45 miliardi.

Nessun dividendo è stato proposto ai soci. In Borsa il titolo ha chiuso in rialzo del 5,09% a 3,07 euro.