Il Vaticano sarà rappresentato ai Giochi Olimpici invernali in Corea

09 Febbraio, 2018, 04:52 | Autore: Nazario Acquaviva
  • Arianna Fontana. Fonte internet

Difficile dirlo, entrano in gioco tanti fattori. In Corea danzerà sulle note di "Eyes Wide Shut" e potrà contare anche sui consigli di Carolina Kostner, che ritroverà al suo fianco: "È sempre stata il mio idolo, il modello a cui mi sono ispirata in tutti questi anni". A pochi chilometri si trova infatti la frontiera più militarizzata del mondo, quella che separa le due Coree. Il più anziano della delegazione è lo snowboardista Roland Fischnaller (37 anni compiuti a settembre scorso), mentre la più giovane in assoluto è la saltatrice Lara Malsiner, nata il 14 aprile 2000, che diventa la prima "millennial" della storia azzurra a partecipare ai Giochi Olimpici per l'Italia.

Sarà un'esperienza unica anche per il torinese Simone Gonin che, insieme al capitano dello Sporting Pinerolo Joel Retornaz, ha riportato il curling azzurro maschile alle Olimpiadi. Nello short track n argento e quattro bronzi olimpici e la Coppa del Mondo del 2012.

Donne (5): Arianna Fontana, Cecilia Maffei, Cynthia Mascitto, Lucia Peretti, Martina Valcepina.

Donne: Marta Bassino, Federica Brignone, Chiara Costazza, Irene Curtoni, Nicol Delago, Nadia Fanchini, Sofia Goggia, Manuela Moelgg, Johanna Schnarf.

Uomini (8): Mirco Bertolina, Francesco De Fabiani, Dietmar Noeckler, Federico Pellegrino, Maicol Rastelli, Sergio Rigoni, Giandomenico Salvadori, Stefan Zelger.

PyeongChang2018. Fonte
PyeongChang2018. Fonte

Rai ed Eurosport saranno le tv che, perlomeno in Italia, mostreranno le gare olimpiche.

Oltre 900 ore di live action, più di 4000 ore di copertura e ogni secondo di tutte le discipline. L'abbonamento ad Eurosport Player offre accesso illimitato alla diretta di Eurosport 1, Eurosport 2 e ai contenuti on demand da vedere su iOS, Android, Web, tvOS e Chromecast.

La cerimonia è prevista per le ore 19.30 coreane (le 11.30 in Italia). La manifestazione prenderà il via il prossimo 9 febbraio e si concluderà il 25 febbraio. Le mascotte delle gare sono Soohorang e Bandabi, una tigre bianca e un orso asiatico.

Eppure il virus c'è stato, ma pare aver colpito solo lo staff della sicurezza olimpica: una quarantina di persone finite in isolamento dopo aver contratto il norovirus, altamente contagioso, che si trasmette in condizioni di igiene scarsa o di liquidi o alimenti contaminati. No, mamma. Tutto a posto.