Unipol, 2017 in perdita per 169 mln, dividendo a 0,18 cent

09 Febbraio, 2018, 12:30 | Autore: Nazario Acquaviva

La raccolta diretta assicurativa, al lordo delle cessioni in riassicurazione, si è attestata a 12.291 milioni di euro (-17,0% rispetto ai 14.806 milioni del 2016).

Il Solvency Ratio consolidato del Gruppo Unipol al 31 dicembre 2017 basato sul Capitale Economico è pari a 169%7 (161% al 31 dicembre 2016).

Al netto degli oneri di ristrutturazione di Unipol Banca (circa 112 milioni) il risultato netto consolidato sarebbe stato di 649 milioni (+23%).

Il cda ha autorizzato l'emissione entro fine anno di un bond subordinato di livello 2 (Tier 2) dell'importo massimo di 500 milioni.

Il gruppo Unipol chiude l'esercizio 2017 con una perdita di 169 milioni di euro, rispetto all'utile di 535 milioni del 2016. Escludendo gli effetti one-off del piano di ristrutturazione del comparto bancario (completato e con la good bank operativa dallo scorso primo febbraio), il risultato netto consolidato normalizzato si sarebbe attestato a 655 milioni di euro.

Le risultanze contabili individuali di Unipol Gruppo, ancora preliminari, espongono un utile stimato di esercizio al 31 dicembre 2017 di 213 milioni di euro.

L'approvazione del bilancio sarà chiesta in assemblea dei soci il prossimo 22 marzo, quando sarà proposto un utile netto d'esercizio di 577 milioni e un dividendo pari a 0,145 euro per azione, in crescita del 16%.

Il Consiglio di Amministrazione di UnipolSai Assicurazioni, riunitosi ieri sotto la presidenza di Carlo Cimbri, ha analizzato i risultati preliminari consolidati dell'esercizio 2017.