Borse europee, chiusura piatta

23 Febbraio, 2018, 20:11 | Autore: Nazario Acquaviva
  • Borse europee, chiusura piatta

Lieve aumento per l'Euro / Dollaro USA, che mostra un rialzo dello 0,36%.

Chiusura in ordine sparso per le borse europee: segno meno per Madrid (-0,73% a 9.823,30 punti) e Francoforte (-0,14% a 12.470,49), acquisti a Parigi (+0,23% 5.302,17) e Londra (+0,48% a 7.281,57).

Il listino milanese continua la seduta poco sotto la parità, con il FTSE MIB che lima lo 0,59%, arrestando la serie di tre rialzi consecutivi avviata mercoledì scorso. L'oro scende a 1.328 dollari l'oncia.

Invariato lo spread, che si posiziona a 130 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta al 2,03%. Nella parte bassa della classifica di Piazza Affari, sensibili ribassi si manifestano nei comparti Chimico (-2,46%), Immobiliare (-1,76%) e Automotive (-1,54%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, vola Tenaris, con una marcata risalita del 3,11% grazie al rialzo del prezzo del greggio. Su Banca Generali (+0,74%) e Saipem (+0,67%). Ben comprata Snam, che segna un forte rialzo dell'1,06%. Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su doBank, che ha terminato le contrattazioni con un -3,09%. In rosso CNH Industrial, che evidenzia un deciso ribasso dell'1,55%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Cerved Information Solutions (+2,51%), Cementir (+2,28%), Aeroporto di Bologna (+1,26%) e Ansaldo (+0,65%). Sul listino della City spicca il +2,76% di Lloyds Banking Group che, nonostante un utile inferiore alle stime, ha capitalizzato un nuovo piano di buyback da 1 miliardo di sterline e l'incremento della cedola. Lettera su Technogym, che registra un importante calo del 3,02%. Vendite a piene mani su Rai Way, che soffre un decremento del 2,42% dopo l'offerta congiunta con F2i per Persidera. Affonda El.En, con un ribasso del 2,53%. Safilo in rialzo +0,55% dopo cambio al vertice. Vola Giglio +6,31% dopo accordo per distribuzione Emporio Armani.