Oscar 2018, miglior film "La forma dell'acqua". Premio al film di Guadagnino

10 Marzo, 2018, 10:01 | Autore: Cleonico Iarussi
  • L’esultanza sul palco di Guillermo del Toro per uno dei premi Oscar ricevuti

Sam Rockwell miglior non protagonista e Allison Janney miglior attrice non protagonista.

Uno spicchio di Italia nel premio alla migliore sceneggiatura non originale al novantenne James Ivory, per Chiamami con il tuo nome di Luca Guadagnino.

Serata scandita da alcune esibizioni canore tra cui quelle di Eddie Vedder, di Common e Andre Drey, Sufjan Stevens con Mistery of Love e Gael Garcia Bernal che ha cantato la canzone portante di Coco, il film animazione Pixar che ha vinto nella sua categoria e, appunto, per la migliore canzone Remember Me. C'è stato un segmento tutto dedicato al sociale, con interventi di registi e registe afro americane come Lee Daniels e Dee Rees (il suo Mudbound era candidato a quattro statuette) e con Kumail Nunjiani detentore di una delle frasi migliori della serata: "Sono cresciuto guardando film con protagonisti uomini bianchi". Il motivo? Inviò gli screener di Qualcosa è cambiato, L'ultimo samurai, Mystic River, Big Fish, Master and Commander e molti altri film a un suo conoscente, Russell Sprague, che ne approfittò per condividerli illegalmente su internet. È Guillermo del Toro, vincitore del Leone d'Oro a Venezia 74, a fare incetta di statuette nella notte che assegna i premi più prestigiosi del cinema americano, portandosi a casa quelle per il miglior film e la miglior regia. Si è voluto premiare una fantasy visionario che è un inno alla diversità, la storia d'amore di una ragazza muta con una creatura acquatica. Sugli scandali sessisti e le molestie che hanno sbattuto Weinstein in prima pagina (lunico membro ad essere stato cacciato dallAcademy dopo Carmine Caridi che in passato riprodusse illegalmente i film che doveva solo guardare) Jimmy Kimmel nella sua introduzione ha tessuto lelogio dellOscar come uomo ideale: tiene le mani a posto, non dice mai cose fuori luogo e soprattutto non ha un pene.

Il film con Sally Hawkins (candidata come miglior attrice), Michael Shannon, Richard Jenkins (candidato come miglior attore non protagonista), Doug Jones, Michael Stuhlbarg e Octavia Spencer (candidata come attrice non protagonista) ci porta negli Stati Uniti del 1963 in piena guerra fredda. Miglior montaggio sonoro (sound editing) a Richard King e Alex Gibson per il film Dunkirk.

Chi sono invece gli altri premiati degli Oscar 2018?

I vincitori della 90esima edizione degli Oscar. Ora uomini bianchi vedranno film con me e si identificheranno con qualcuno di diverso da loro: "non è difficile, io l'ho fatto tutta la vita".