La pizza di Carlo Cracco bocciata: "non è una vera pizza napoletana"

11 Marzo, 2018, 18:06 | Autore: Cleonico Iarussi
  • La pizza di Carlo Cracco bocciata:

In effetti, quella fotografata non sembra affatto una pizza tradizionale.

Lo Chef stellato Carlo Cracco, noto al pubblico mainstream per la sua partecipazione al talent culinario "Masterchef" in qualità di giudice, dove da quest'anno è stato sostituito da Antonia Klugman, ha presentato ai clienti del suo ristorante di Galleria Vittorio Emanuele a Milano, la Margherita Cracco, rivisitazione della storica Margherita napoletana (da dicembre scorso entrata nel Patrimonio Immateriale dell'Umanità UNESCO). Anche negli ingredienti, infatti, la pizza Cracco è abbastanza diversa rispetto a quella che si può gustare ogni giorno nel locale sotto casa. A completare il tutto del basilico: non in foglie ma in semi, che si uniscono fino a dare l'impressione di essere more o altri frutti di bosco. Il tutto per la cifra di 16 euro. Dunque a quanto pare quello che dovrebbe essere un inviato di Fanpage ha bocciato la pizza preparata da Carlo Cracco. Gino Sorbillo è unanimemente riconosciuto come il re della pizza, colui che ne ha fatto la sua ragione di vita e che passa diverso tempo sui media a istruire gli italiani sulle virtù del piatto più famoso al mondo. È evidente che non tutti abbiano avuto la possibilità di assaggiarla, ma la diffusione della foto, che mostra un aspetto ben diverso dalla Margherita come siamo abituati a immaginarla, è bastata a Cracco per scatenare ira e ironia sui social. "Noi partenopei dovremmo scandalizzarci di più quando troviamo in giro pizze che fraudolentemente vengono vendute e pubblicizzate come pizze della nostra tradizione addirittura con l'aggiunta di riconoscimenti Stg, Dop, Doc e roba del genere", ha scritto, complimentandosi con lo chef.