Casa » Sport

Inter e Napoli si annullano a vincenda: 0-0

13 Marzo, 2018, 04:41 | Autore: Ave Pintor
  • Maurizio Sarri

Al termine della gara, Luciano Spalletti ha parlato di mancanza di qualità: "Io non sono convinto che l'Inter abbia tutta quella qualità di cui si parla". In chiave classifica questo pareggio è più di una mezza sconfitta per il Napoli che si fa scavalcare dalla Juventus che inoltre deve recuperare il match contro l'Atalanta, sicuramente la squadra di Gasperini non regalerà tanto facilmente i tre punti alla vecchia Signora ma Sarri e i giocatori devono mettere in conto la possibilità che mercoledì sera il divario si allunghi a 4 punti, e questo sarebbe un (altro) contraccolpo psicologico davvero importante.

Non lo preoccupa la risalita del Milan, non c'è da stare attenti solo ai rossoneri, ma a tante altre squadre.

"Secondo incontro contro Maurizio Sarri e secondo 0-0 della stagione". Se poi la Juve dà il 105, vuol dire che meriterà di più. Il possesso palla dei nerazzurri è stato intorno al 35%, molto basso per una partita casalinga, ma il tecnico dell'Inter ha impostato la gara su un pressing alto che ha costretto i partenopei a tenere molto la palla, ma molto lontano dalle zone più pericolose del campo.

Per i neroazzurri è un punto da applaudire per il blasone dell'avversario e per aver tenuto la porta inviolata, mentre per l'aspetto della classifica, con la vittoria del Milan a Genova, la X finale è un po' meno soddisfacente, visto che la distanza con i cugini rossoneri si è ridotta a soli cinque punti. Sbagliano a ripetizione Candreva, Perisic, Brozovic e Rafinha, con Icardi che praticamente non riceve palloni giocabili. "I primi quattro posti sono ambiti e noi siamo in corsa".

Se da un lato, non aver perso con il Napoli lanciato nella lotta scudetto è pur sempre un buon risultato, guardando al di là del proprio naso, proprio con questo Napoli, che sta vivendo il suo momento peggiore stagionale, si aveva il dovere di vincere. E' più tranquillo o è tutto come prima? Poco dopo il Napoli reagisce e sfiora il gol con Insigne. Abbiamo giocato una grande partita contro una squadra forte. I giochi di forza sono cambiati, adesso è il Napoli a dover guardare verso l'alto.