Sequestrato a Norcia il centro Boeri, indagati sindaco e architetto

13 Marzo, 2018, 22:06 | Autore: Menodora Allio
  • Norcia sigilli al centro polivalente | Nuovo avviso di garanzia ad Alemanno

E' stato messo sotto sequestro il centro polivalente di Norcia progettato dall'architetto Stefano Boeri in seguito al sisma che ha sconvolto parte del Lazio, dell'Umbria e delle Marche tra l'agosto del 2016 e il gennaio del 2017. Il centro "Norcia 4.0" - secondo gli investigatori - avrebbe invece carattere definitivo.

Il sequestro è stato notificato dai carabinieri su disposizione della procura spoletina. A lui e al sindaco viene contestata la violazione della normativa edilizia per la realizzazione del centro "in assenza del necessario permesso a costruire e dell'autorizzazione paesaggistica". Il centro è stato realizzato con i fondi Un aiuto subitoterremoto centro Italia raccolti dal Corriere della sera e dalTg di La7.

Il Presidente del Mandamento Valnerina di Confcommercio, Alberto Allegrini esprime a nome degli imprenditori e dei commercianti solidarietà e vicinanza al Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, dopo aver appreso del sequestro del centro polivalente Norcia 4.0 (Boeri) e dell'avviso di garanzia al primo cittadino.

Per il sindaco è già il secondo in pochi mesi.

Nel Frattempo, l'architetto Boeri si mostra tranquillo, parlando all'Ansa di "un gigantesco equivoco". Non so come si faccia a dire che non è temporaneo. "Mi spiace, veramente, per la popolazione che ha vissuto una vicenda drammatica - afferma Boeri - e si vede privata dell'unico luogo di aggregazione sicuro". Si difende sottolineando la temporaneità della struttura completamente smontabile e rimontabile e fa leva sul valore simbolico che il centro assume per l'area terremotata.