Casa » Sport

Motogp, Rossi non vede l'ora: "Finalmente si comincia"

14 Marzo, 2018, 19:30 | Autore: Ave Pintor
  • Circuito di Losail

Mi aspetto una gara emozionante.

Un anno fa di questi tempi lo spagnolo dominava nei test e si imponeva in Qatar, ma in questi primi mesi la musica sembra cambiata e il team di Iwata è chiamato a ritrovare la retta via per restare il più a lungo possibile in corsa per la corona iridata.

Ha invece ritrovato il sorriso ANDREA IANNONE, reduce da una stagione pessima, alle prese con una Suzuki che non lo ha mai assecondato.

Aprono la seconda fila i piloti Yamaha, ma è un piazzamento basato più sulla fiducia che sui fatti. "Già l'anno scorso ho spiegato che avevo l'opzione di firmare per il 2019 e il 2020 con il team Marc VDS". Come sempre però il giudice imparziale sarà il cronometro: venerdì sarà il giorno dei primi veri riscontri al termine delle prove libere. "Quest'anno ci sono tanti piloti molto veloci e competitivi e conosco perfettamente i punti di forza della nostra moto e gli aspetti ancora da migliorare, ma sono molto focalizzato e pronto per iniziare la stagione alla grande". "I test hanno dimostrato che abbiamo punti forti e punti deboli, c'è da lavorare ma in Yamaha tutti spingono per fare belle gare e vincere". Domenica tutto può succedere”.

Sono davvero felice che la prima gara sia finalmente arrivata; sarà una stagione molto competitiva, a partire dalla prima gara qui in Qatar. Albo d'oro Sono due i re del Gran Premio del Qatar, e rispondono ai nomi di Casey Stoner e Valentino Rossi, in cima alla classifica dei vincitori di Losail con quattro successi a testa, uno in più di Jorge Lorenzo, mentre Marc Marquez, Sete Gibernau e Maverick Vinales sono a quota uno.

Anche Pedrosa comincia a calarsi in clima gara: "Arriviamo al primo GP dopo un intenso pre-campionato che ci ha visto fare un sacco di lavoro, quest'anno ci sono molti candidati al podio". Se a questo aggiungiamo che la Yamaha più veloce in pista è stata quella clienti del team Tech3 guidata da Zarco, che dispone di telaio, motore ed elettronica vecchia scartati dagli ufficiali lo scorso anno... il quadro non è dei più rosei.

Non molto diversi sono state le prestazioni di #Valentino Rossi, riemerso dalle difficoltà tecniche che lo relegavano a terza Yamaha in pista solo nel finale dei test.