Smantellata "psico-setta" del macrobiotico

14 Marzo, 2018, 12:32 | Autore: Menodora Allio
  • Smantellata

Sgominata dalla polizia di Ancona una vera e propria psico-setta del macrobiotico operante tra le Marche e l'Emilia-Romagna. E' stato arrestato dagli uomini della Squadre Mobile di Ancona e Forlì, supportati dalla Squadra Anti Sette del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato. Le indagini hanno avuto inizio nel 2013 grazie alla denuncia di una ragazza, che era caduta nella trappola della setta. Il noto imprenditore e altri componenti dell'organizzazione, sono indagati per associazione a delinquere finalizzata alla riduzione in schiavitù, maltrattamenti, lesioni aggravate ed evasione fiscale.

La giovane ha dichiarato di aver creduto ai benefici "miracolosi" della dieta, creata dal capo della setta che, a suo dire, sarebbe stata in grado di guarire malattie incurabili per la medicina ufficiale. Agli indagati sono contestati anche reati di natura finanziaria.

Tutta la vita degli adepti "era gestita dal maestro, che si avvaleva dei suoi collaboratori prescelti, facenti parte della "segreteria", che attraverso i cosiddetti "capizona" e "capicentri" in varie parti d'Italia, all'interno dei "Punti Macrobiotici", riusciva a manovrare a suo piacimento l'intero settore macrobiotico". In realtà si trattava di sfruttamento: le persone venivano costrette a lavorare per molte ore e, nella migliore delle ipotesi, sottopagati.