Pubblicità ingannevole, maximulta a Tim

18 Marzo, 2018, 23:22 | Autore: Nazario Acquaviva
  • FIBRA TIM TELEFONIA CAVI 2

Stangata per la Telecom da parte dell'Antitrust, con una multa da 4,8 milioni di euro per pubblicità ingannevole.

Infatti, secondo quanto si legge nel comunicato dell'autorità, l'azienda ha utilizzato dei messaggi che facevano chiaramente intendere che la connessione fornita sarebbe stata, integralmente, in fibra ottica e la velocità di connessione [VIDEO] sarebbe stata resa disponibile a livelli massimi. Tutte queste mancanze di informazioni sulle reali caratteristiche e qualità del servizio impediscono al consumatore di prendere una decisione consapevole sull'acquisto dell'offerta in fibra.

Le pubblicità mancavano anche di spiegare che per raggiungere le massime velocità era necessario pagare un'opzione aggiuntiva.

Il consumatore quindi non è stato messo nelle condizioni "di individuare gli elementi che caratterizzano, in concreto, l'offerta, in particolare da punto di vista delle prestazioni connesse alla tecnologia sottesa alle diverse tipologie di offerta". "Tale circostanza ha, dunque, vanificato l'indicazione del prezzo dell'offerta contenuta nei claim-promesse principali". L'operatore, ha anche omesso di specificare che era necessario verificare se l'offerta proposta fosse coperta dalla rete nella zona d'interesse.

La condotta ingannevole e omissiva risulta essere particolarmente grave in considerazione dell'importanza del settore economico di cui fa parte Tim, caratterizzato da modelli di consumo ed esigenze degli utenti che stanno mutando radicalmente a fronte di una crescente offerta di servizi digitali.