Precompilata aprile 2018, la stagione dichiarativa è in rampa di lancio

10 Aprile, 2018, 21:50 | Autore: Nazario Acquaviva
  • Fisco: servizi web entrano in Spid, chiave unica accesso a PA -2-

A ricordarlo è l'Agenzia delle Entrate visto che quella del prossimo 16 aprile del 2018 è la data di lancio relativa alla pubblicazione online, da parte del Fisco, della dichiarazione dei redditi precompilata.

Con la sentenza n° 8266 depositata il 4 aprile, infatti, si stabilisce che l'Agenzia per le Entrate non ha l'obbligo di giustificare eventuali controlli che vengono effettuati sui conti di un contribuente e può agire anche se non esistono indizi gravi a carico di quest'ultimo per una presunta evasione fiscale. Quest'anno, con l'ingresso degli asili nido, il paniere dati a disposizione è ancora maggiore e supera i 925 milioni, in aumento del 3,5% rispetto ai dati inseriti lo scorso anno. Il 730 può essere inviato e modificato dal 2 maggio, il modello 'redditi' inviato invece dal 10 maggio. Il modello - informa l'Agenzia delle Entrate - è disponibile sia per il 730 sia per il modello Redditi.

I protagonisti di questa storia sono l'Agenzia delle Entrate, ovviamente, e un avvocato ligure, al quale erano stati contestati dei prelievi e dei versamenti disposti sul suo conto corrente tra il 2004 e il 2005; trattandosi di un conto corrente su cui faceva confluire anche i suoi ricavi, alcune operazioni erano state considerate attinenti alla sua attività professionale e, come tali, secondo il Fisco dovevano essere assoggettate a tassazione. Inoltre, 95 milioni di dati riguardano i premi assicurativi (+1,6%), oltre 3,8 milioni i rimborsi di spese sanitarie (+20,3%), quasi 3,5 milioni le spese universitarie (+1,2%).

Il contribuente quindi troverà il totale delle spese veterinarie e dei rimborsi nella dichiarazione precompilata e a partire dal 2 maggio 2018 potrà decidere di integrare o modificare i dati contenuti nella stessa. Per la prima volta saranno indicate anche le spese per gli asili nido sostenute dalle famiglie e detraibili. È così che la chiave unica che apre l'universo della Pubblica amministrazione, d'ora in avanti riuscirà anche ad aprire il cassetto fiscale.

Il livello di sicurezza adottato (Spid Livello 2) corrisponde ad un'autenticazione forte a due fattori (password e PIN "dinamico", ossia che cambia sempre ad ogni accesso), ed è lo stesso già implementato in fase di autenticazione ai servizi "Dichiarazione precompilata" e "Fatture e Corrispettivi".

All'indirizzo https://infoprecompilata.agenziaentrate.gov.it, sono presenti tutte le indicazioni utili, i passi da seguire fino all'invio, le novità di quest'anno, le date e le scadenze da ricordare, oltre alle risposte alle domande più frequenti.