Il Trono di Spade 8: riprese "infinite" per una battaglia memorabile

11 Aprile, 2018, 19:29 | Autore: Cleonico Iarussi
  • Manuel Lucaroni 9 aprile 2018- 12:00 Entra nel nostro canale di Telegram. Clicca qui. Entra nel nostro canale di Telegram. Clicca qui

Siamo ormai a un anno di distanza dall'ultima stagione de Il trono di spade, il kolossal televisivo di culto HBO il cui seguito sarà difficilmente replicabile.

Dopo altre battaglie indimenticabili come lo scontro tra i "bastardi" John Snow e Ramsay Bolton nella sesta stagione e gli attacchi con i draghi della regina Daenerys, lo show si chiuderà con una battaglia senza precedenti.

Jonathan Quinlan, assistente alla regia, ha comunicato su Instagram che è stata girata una battaglia che ha avuto bisogno di 55 giorni di riprese consecutivi e ben tre location. È apparsa qualche ora fa una foto postata e subito cancellata dall'assistant director Jonathan Quinlan nella quale vengono ringraziati i centinaia di membri della crew che ha partecipato a queste mirabolanti riprese. La foto, ripresa dal sito Game of Thrones Insider, ritraeva una lettera indirizzata dai "tipi della produzione" ai "Night Dragons", cioè a tutti coloro coinvolti sul set, ringranziandoli per "aver girato nel freddo, nella neve, nella pioggia, nel fango, nel letame di pecora di Toome e nei venti di Magheramorne" appunto per 55 notti consecutive.

Cinquantacinque giorni. O meglio, 55 notti. Capiranno solo che stanno guardando qualcosa che non è mai stato fatto prima.

"Ancora, sotto alla foto poi rimossa, Quinlan aveva aggiunto "(il messaggio) dice tutto.

Infatti hanno sfidato gli elementi nella località di Toome, la location di Winterfell per portare sullo schermo la più grande e più costosa battaglia che sia mai stata filmata per la televisione.

Ad ogni modo, pare proprio che il personaggio di Dempsie avrà un ruolo di un certo peso nell'ultimo capitolo di Game of Thrones, anche se, ovviamente, per adesso non possono emergere ulteriori dettagli.