Crosia: parte oggi la raccolta "porta a porta" dell'umido

14 Aprile, 2018, 04:49 | Autore: Menodora Allio
  • Torino: tra cinque anni raccolta porta a porta dei rifiuti in tutta la città

La Regione riconosce la buona amministrazione di sindaci, assessori, funzionari e aziende di gestione dei rifiuti: 37 sono i Comuni che hanno superato la soglia del 65% di raccolta minima prevista per legge (nel 2016 erano 23), 61 quelli che si attestano tra il 50% e il 65% (nel 2016 erano cinquantuno).

Il comune di Zafferana Etnea è stato premiato tra quelli siciliani più virtuosi nella raccolta differenziata che sfiora l'80% come confermato da una recente classifica stilata dagli organi preposti. L'altro obiettivo è quello di portare la raccolta differenziata al 65% entro il 2021.

Questa, in sintesi, la reale ed aggiornata fotografia della gestione rifiuti a Biancavilla, nel contesto metropolitano e regionale, con riferimento al 2017 e ai primi mesi del 2018. Il governo regionale è alle prese con la risoluzione di un problema che da anni ritorna con puntualità appena un ingranaggio di un sistema fragile si inceppa. Tutto il resto è "propaganda di fine stagione".

Roma ha il piano rifiuti zero che punta ad arrivare, entro il 2021, ad un aumento vertiginoso delle percentuali di raccolta differenziata.

Fare in modo che le strade che ospitano il mercato rionale di Partanna non si trasformino in mini discariche. "Nell'ambito dei rapporti con i Consorzi di filiera, si è ottenuto per il recupero del vetro un cofinaziamento per l'acquisto delle attrezzature per la raccolta degli imballaggi in vetro così come per la raccolta della carta e cartone per i quali il Consorzio per recupero carta ha già cofinanziato parte delle attrezzature". In due anni bisognerà raggiungere l'obiettivo minimo di raccolta differenziata al 35%.

Gli idioti sono coloro che siccome la vecchia sdraio di plastica non ci sta nel bidoncino la abbandonano in un bosco. "Abbiamo avuto picchi anche di 82 e 83 per cento - afferma il sindaco Antonio De Luca - questo risultato è stato raggiunto anche grazie alla sensibilizzazione dei cittadini al tema dell'ambiente e spiegando loro che più si incrementa questa quota meno tasse sui rifiuti si pagano". "Non dobbiamo fermarci e dobbiamo migliorarci ulteriormente per consolidarci nelle posizioni di testa nel comprensorio e in Regione".